Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

La banda del bancomat colpisce all’Antonveneta

Furto riuscito alle 2,40 nella filiale di Rubano, fallito alle 4,15 in quella di Saonara Nel primo caso bottino cospicuo, nel secondo fuga precipitosa prima del botto

RUBANO. Doppio assalto della banda dei bancomat la notte della vigilia di Natale, uno fallito a Saonara, uno riuscito a Rubano, dove è stato svuotato l'intero contenuto dello sportello dell'Antonveneta-Montepaschi di via Rossi. Considerando che probabilmente era stato ben rimpinguato per il lungo weekend natalizio, dentro potrebbero esserci state alcune decine di migliaia di euro. Chissà se fanno parte della stessa banda gli autori di altri due colpi messi a segno nel Trevigiano, nel corso d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

RUBANO. Doppio assalto della banda dei bancomat la notte della vigilia di Natale, uno fallito a Saonara, uno riuscito a Rubano, dove è stato svuotato l'intero contenuto dello sportello dell'Antonveneta-Montepaschi di via Rossi. Considerando che probabilmente era stato ben rimpinguato per il lungo weekend natalizio, dentro potrebbero esserci state alcune decine di migliaia di euro. Chissà se fanno parte della stessa banda gli autori di altri due colpi messi a segno nel Trevigiano, nel corso della medesima notte, dove, anche lì, un colpo è fallito e uno invece è andato a segno.

Il botto a Rubano stato avvertito intorno alle 2.40, quando la carica di esplosivo introdotta dentro il bancomat dell'Antonveneta di Rubano ha fatto il suo lavoro, deflagrando violentemente, anche se i danni sono stati limitati allo sportello. Trovato un facile accesso alle cassettine ricolme di denaro, le hanno afferrate e sono scappati. I carabinieri di Sarmeola dovranno eventualmente affidarsi, per le indagini, alle immagini delle telecamere interne, in quanto i malviventi hanno preso la precauzione di girare verso l'alto quelle poste all'ingresso della banca. Alle 4 e un quarto eccoli di nuovo a colpire un'Antonveneta, stavolta la filiale in piazza Maria Borgato a Saonara, dove però il colpo è fallito. A causa dell'allarme o perché disturbati e scoperti, i malviventi (quattro, a bordo di una Bmw) sono scappati prima della deflagrazione, abbandonando sul posto il congegno esplosivo e due picconi, posti sotto sequestro dai carabinieri intervenuti (il Nucleo Radiomobile di Piove di Sacco e i militari della stazione di Legnaro). L'auto è stata ritrovata, bruciata, a Roncajette.

Doppio colpo anche nel Trevigiano, nel corso della medesima nottata: alle 2.50 i ladri hanno tentato di far saltare lo sportello della filiale Antonveneta di via Caccianiga a Maserada, ma l'arrivo di una guardia giurata li ha costretti alla fuga. Verso le 5 sono riusciti a derubare il Credito Cooperativo Trevigiano di Resana, sempre a colpi di esplosivo, fuggendo con alcune decine di migliaia di euro.