Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Trentamila luminarie sequestrate dalla Finanza

Operazione “Natale sicuro”: partendo da due negozi di Albignasego e Vigonza le Fiamme gialle scovano materiale non a norma per mezzo milione di euro

ALBIGNASEGO. La Guardia di finanza di Padova ha sequestrato oltre trentamila luminarie natalizie non a norma, per un valore commerciale di circa 500 mila euro, partendo da due negozi di Albignasego e Vigonza. L'operazione "Natale sicuro" ha ricostruito anche la filiera di distribuzione, che ha portato all'individuazione dell'importatore cinese, da anni attivo a Padova, che riforniva numerosi clienti in tutto il Nordest. «Con l'approssimarsi delle festività natalizie abbiamo intensificato i c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

ALBIGNASEGO. La Guardia di finanza di Padova ha sequestrato oltre trentamila luminarie natalizie non a norma, per un valore commerciale di circa 500 mila euro, partendo da due negozi di Albignasego e Vigonza. L'operazione "Natale sicuro" ha ricostruito anche la filiera di distribuzione, che ha portato all'individuazione dell'importatore cinese, da anni attivo a Padova, che riforniva numerosi clienti in tutto il Nordest. «Con l'approssimarsi delle festività natalizie abbiamo intensificato i controlli e sequestrato preventivamente materiale risultato non a norma» spiega il tenente Vanessa Senatore, comandante del Nucleo operativo del gruppo di Padova «per tutelare i consumatori dall'acquisto e dal conseguente utilizzo di prodotti non sicuri. Grazie alla capillare conoscenza del territorio e all'attento monitoraggio, sono state individuate delle attività commerciali che, a più livelli nella filiera di importazione e distribuzione, immettevano sul mercato luminarie natalizie potenzialmente pericolose». In particolare i finanzieri hanno individuato due negozi italiani, situati appunto nei Comuni di Vigonza e di Albignasego; due negozi tipo ferramenta, che vendono casalinghi e articoli da giardinaggio, comprese delle luminarie risultate prive dei requisiti minimi di tracciabilità del prodotto e con una marcatura "CE" non conforme agli standard richiesti. Sempre nel corso della medesima operazione, da alcune ricerche eseguite sul campo e dall'esame dei documenti, è stata ricostruita la filiera di distribuzione, risalendo la quale è stato individuato l'importatore di etnia cinese. Sono stati quindi posti sotto sequestro oltre trentamila catene luminose che, se immesse in commercio, avrebbero prodotto profitti per circa 500 mila euro. Il materiale sarà analizzato dai laboratori della Camera di Commercio di Padova, che avranno il compito di verificare il rispetto delle norme previste in materia di "materiale elettrico" e di "divieto di impiego di materiali nocivi nella produzione di apparecchi elettrici ed elettronici". Sulla base delle violazioni accertate, la Guardia di Finanza provvederà a elevare una sanzione amministrativa a chi ha importato e a chi intendeva rivendere queste luminarie fuori norma, potenzialmente pericolose nel caso fossero state utilizzate da ignari clienti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA