Ennio e Rosina rapinati e derubati delle fedi: un gruppo di venetisti regala loro gli anelli

Un momento della visita

La coppia di ultraottantenni cinque mesi fa subì aggressione e sequestro in casa

PIACENZA D’ADIGE. Dopo averli aggrediti e segregati in casa, lo scorso luglio i ladri li avevano privati anche delle loro fede nuziali. A distanza di oltre cinque mesi, ci hanno pensato indipendentisti e venetisti a “risarcirli” moralmente.

Oggi pomeriggio una quarantina di attivisti ha fatto visita a Ennio Libero Bendini e Rosina Fracasso, 87 e 86 anni, la coppia che lo scorso luglio è stata torturata e derubata nella propria abitazione di campagna tra tre extracomunitari.

Il gruppo, dopo aver tenuto un sit-in di solidarietà in piazza a Piacenza d’Adige, ha consegnato ai due anziani due nuove fedi, comprate attraverso una raccolta solidale: «Oggi siete di nuovo marito e moglie, ve lo dobbiamo!», è il messaggio lasciato alla coppia, rimasta visibilmente commossa dal gesto.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi