In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Padova, a febbraio verranno accesi i T-Red

Telecamere in fase di installazione: multe a chi passa con il rosso o supera i limiti

1 minuto di lettura

PADOVA. Non entreranno in funzione prima della fine di febbraio i 14 T-Red voluti dall’ex giunta Bitonci. Per ora ne sono stati installati solamente sei, per via di alcuni problemi tecnici rilevati dagli operai. Entro la fine dell’anno però dovrebbero concludersi i lavori, per permettere poi di svolgere un periodo di prova (quindi senza emettere multe) che dovrebbe durare circa un paio di mesi.

Fino ad adesso si conoscono solo undici delle 14 postazioni in cui verranno installati gli apparecchi, che saranno in grado di segnalare i veicoli che passano con il semaforo rosso. I dispositivi registreranno anche le manovre effettuate dai conducenti, in modo da evidenziare le condizioni di traffico e viabilità al momento dell’infrazione.

Quattro T-red verranno applicati ai semafori di via Chiesanuova, due in via Vicenza, uno in via Cavalletto, poi in via Manzoni, via Tommaseo, via San Marco e via Trieste. Saranno posizionati sui semafori degli incroci più pericolosi, dove nel recente passato si è registrato il maggior numero di incidenti, e avranno il duplice compito di sorprendere chi passa con il rosso e chi supera i limiti di velocità, (ma in questo caso la multa sarà applicata solo se presente una pattuglia dei vigili).

Mentre per il mancato rispetto dei semafori la sanzione sarà inviata “in remoto”, e con il numero del proprio verbale si potrà vedere on line nel sito della Polizia locale la fotografia dell’infrazione.

I T-red sono stati noleggiati per tre anni e in ogni semaforo ci sarà una segnaletica verticale, anche luminosa, di preavviso, per informare gli automobilisti sul fatto che rischiano la multa. Saranno gestiti direttamente da Telerete con la società specializzata Velocar srl di Castiglione delle Stiviere (Mantova).

Luca Preziusi

I commenti dei lettori