Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Referendum costituzionale, No al 62 per cento in provincia di Padova

Lo spoglio a partire dalle 23: segui in diretta. Dati, commenti, foto, video
I RISULTATI: VENETO | PROVINCIA DI PADOVA | COMUNI | SPECIALE REFERENDUM | LIVEBLOG

PADOVA. Referendum costituzionale, netta vittoria del No che sfiora il 60 per cento.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annunciato la sue dimissioni. «Domani pomeriggio riunirò il Consiglio dei ministri e poi salirò al Quirinale a rassegnare le dimissioni«. 

Anche i primi dati dalle prime sezioni scrutinate in Veneto confermano il trend: no al 61%, sì al 39%. 

ZAIA  «È stato un risultato strepitoso. Una grande lezione di democrazia è venuta dal Veneto vista la partecipazione. È ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Referendum costituzionale, netta vittoria del No che sfiora il 60 per cento.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annunciato la sue dimissioni. «Domani pomeriggio riunirò il Consiglio dei ministri e poi salirò al Quirinale a rassegnare le dimissioni«. 

Anche i primi dati dalle prime sezioni scrutinate in Veneto confermano il trend: no al 61%, sì al 39%. 

ZAIA  «È stato un risultato strepitoso. Una grande lezione di democrazia è venuta dal Veneto vista la partecipazione. È la fine del grande fratello e i cittadini dimostrano autonomia nell'ascoltare e poi decidere». È il commento del governatore del Veneto Luca Zaia agli esiti del referendum sulla riforma costituzionale. «La grande affluenza e il risultato - dice Zaia - è la dimostrazione che la stabilità tanto decantata i cittadini la vedono solo con una vera tornata elettorale. Con le annunciate dimissioni di Renzi e il voto si avrà un governo democraticamente eletto, ovvero un presidente del consiglio eletto e non nominato, come non accade in questo Paese dal maggio 2008». Per Zaia, alla luce dell'affermazione del No anche in Veneto, poi, «le venute di Renzi e le regalie preelettorali non sono servite a nulla. Tantomeno sono serviti i patrocini del mondo associativo che portano a casa dal loro popolo una sonora bocciatura».

IL VOTO IN PROVINCIA DI PADOVA  I risultati in provincia di Padova ricalcano sostanzialmente quelli a livello nazionale: 61 A 39. Meno netta l'affermazione del No nel capoluogo: 52,90 a 47,10. Unica sorpresa pareva quella andata in scena a Villa Estense che, risultato definitivo, ha visto prevalere i voti favorevoli alla riforma costituzionale del governo Renzi con il 53,2% contro il 46,71% del No. Ma il giorno dopo il dato è stato corretto: si era trattato di un errore del presidente del seggio. Ad Abano Terme, il secondo comune commissariato in provincia con Padova, il No è stato sotto il 60%. Nessuna sorpresa nella leghista Cittadella così come a Correzzola. A Barbona, dove la giunta comunale è guidata da Francesco Peotta, il No è salito al 74%. Percentuali bulgare a favore del fronte anti-riforma anche costituzionale a Granze (75%). Forbice più stretta, invece, a Baone (con il Sì al 41%). Anche a Selvazzano, guidata da Enoch Soranzo, il No ha prevalso nettamente: 57,97% contro il 42,03% del Sì. A Candiana riforma bocciata dal 70% dei votanti mentre a Ponte San Nicolò e Pozzonovo anche se non è stato certo un testa a testa l’esito finale parla sicuramente di un maggior equilibrio: 40-59 in entrambi i comuni. Anche a Piove di Sacco, dove governa il centrosinistra con Davide Gianella, il Sì non ha fatto breccia fermandosi sotto il 36 per cento. Risultato senza storia a Villa del Conte con il No che si è attestato oltre quota 74%.  

LA MAPPA DEL VOTO NEI COMUNI PADOVANI

BITONCI Prime parole di Massimo Bitonci, sindaco uscente di Padova: "Se la tendenza dovesse essere quella denotata dagli exit poll, sarebbe una bella bocciatura per il governo". 

Referendum, Bitonci: "Sonora bocciatura per il governo"

BETTIN Il segretario provinciale del Pd, Massimo Bettin, riconosce la sconfitta ma evidenzia anche il dato del capoluogo, con il sì al 47%: "Ci incoraggia comunque a lavorare all'alternativa per Padova". 

Referendum, Bettin: "Continuiamo a lavorare per l'alternativa a Padova"

AFFLUENZA ORE 23 Padova è la provincia d'Italia con la più alta affluenza: ha votato il 78,89%. Battuta anche Vicenza (78,49). In Veneto ha votato il 76,67%.