Terribile Spal, il Citta cade in casa

Il gol di Iori

Al Tombolato i biancazzurri ripetono la gara che, lo scorso maggio, li aveva portati a conquistare la Supercoppa Lega Pro

CITTADELLA Nello scontro fra matricole, quella "più terribile" si rivela la Spal.

Al Tombolato i biancazzurri ripetono la gara che, lo scorso maggio, li aveva portati a conquistare la Supercoppa Lega Pro e infliggono al Cittadella la settima sconfitta nel campionato di Serie B imponendosi per 2-1.

I granata, al secondo stop consecutivo, scivolano al quinto posto, superati proprio dalla formazione ferrarese. Squadra compatta e molto organizzata, quella di Semplici, che ha lasciato pochissimi spazi alla truppa di Venturato, che, senza il fantasista Chiaretti, non è mai riuscita a proporre il suo gioco in velocità. A sbloccare il match il colpo di testa di Bonifazi, che salta più alto di tutti sul calcio d'angolo che si era procurato lo scatenato Beghetto (ex Este), fra i migliori in campo. Il pareggio di capitan Iori, al quinto centro stagionale con una sassata da appena fuori area, deviata da Giani, illude i tifosi di casa.

È la Spal, però, a colpire ancora, sfruttando la verve di Lazzari, che illumina il gioco offrendo un pallone d'oro ad Antenucci: sul palo colpito da quest'ultimo, Zigoni è il più lesto di tutti e ribadisce in rete. E le occasioni da gol più clamorose sono comunque degli ospiti, con Scaglia e Pasa che salvano due reti già fatte a portiere battuto.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi