Badante alleggerisce il conto dell’anziana

CARTURA. Per alcuni mesi una badante ha spillato denaro dal conto corrente dell’anziana di cui si prendeva cura. Più di tremila euro, stando agli accertamenti dei carabinieri, la somma che una...

CARTURA. Per alcuni mesi una badante ha spillato denaro dal conto corrente dell’anziana di cui si prendeva cura. Più di tremila euro, stando agli accertamenti dei carabinieri, la somma che una rumena di 38 anni era riuscita a sottrarre alla pensionata settantenne prima di essere smascherata. La badante, V.A.E., residente a Cartura, aveva fatto attenzione alle abitudini dell’anziana e notato che il bancomat veniva conservato, insieme al codice segreto, nella tasca di un cappotto, posto in un armadio. Entrare in possesso della tessera e del pin annotato su un foglietto è stato piuttosto semplice per la badante che ha iniziato i suoi prelievi. L’anziana, che inizialmente non si era accorta di nulla, a un certo punto ha notato gli ammanchi dal suo conto corrente e, allarmata, ha raccontato tutto ai carabinieri di Conselve. In alcune settimane di indagini i militari sono riusciti a scoprire che la responsabile dei prelievi fraudolenti era proprio la badante. Ragguardevole la somma che la badante infedele era riuscita a mettere insieme, oltre 3.000 euro, attraverso numerosi prelievi eseguiti cercando di non dare nell’occhio per non attirare i sospetti dell’anziana. La rumena è stata denunciata a piede libero per i reati di furto aggravato e indebito utilizzo di carta bancomat. Ovviamente tutto questo le è costato anche il lavoro.

Nicola Stievano

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi