Manuela Cacco venderà la tabaccheria

La decisione presa dalla donna implicata insieme a Freddy Sorgato e la sorella Debora nell’omicidio di Isabella Noventa

CAMPONOGARA. Manuela Cacco è pronta a vendere la sua tabaccheria in via Arzerini a Camponogara. Questa la decisione presa dalla donna implicata insieme a Freddy Sorgato e la sorella Debora nell’omicidio della segretaria Isabella Noventa. Ad affrontare la questione in un colloquio in carcere con Manuela Cacco sono stati nelle scorse settimane i figli e l’ex marito Smeraldo Marigo con la consulenza di uno studio commercialista di Dolo.

«Si è avviata», spiega l’avvocato Alessandro Menegazzo, legale della donna ora in carcere della Giudecca a Venezia, «una trattativa per la cessione dell’attività a terzi. È possibile così che né Manuela né i familiari vogliano riavviare l’esercizio commerciale preferendo mettere il locale in affitto».

L’avvocato ha delegato i problemi legati alla gestione della ex ormai attività lavorativa della sua cliente e cioè il bar tabaccheria che si trova ai confini fra i comuni di Dolo e Camponogara a uno studio di commercialisti. L’attività è rimasta chiusa dal momento in cui Manuela è stata arrestata, il 15 febbraio scorso.

«In questi mesi», dice l’avvocato, «abbiamo discusso della possibilità che si prospettavano per la tabaccheria. L’ipotesi che più pareva plausibile è quella di poter riaprire il bar e non la tabaccheria». La licenza concessa dai Monopoli di Stato per la vendita delle sigarette è stata infatti sospesa subito dopo l’arresto.

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi