Ricatti a luci rosse, arrestato un trans

"Dammi dei soldi o dirò su Facebook che sei stato con me": nella sua rete una ventina di clienti a Padova

PADOVA. "Dammi dei soldi o dirò su Facebook che te la fai con un trans". Nella giornata di martedì i Carabinieri del Comando Provinciale di Padova hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un transessuale che, da giugno a dicembre 2015, si prostituiva ed estorceva denaro ai propri clienti ricattandoli di rendere note le loro preferenze sessuali tramite social. Oltre 20 casi accertati.
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Nudo con una parrucca nella fontana delle Naiadi, polizia in acqua lo blocca lo arresta

Mousse alla nocciola e cioccolato, clementina e cardamomo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi