L’Azienda Zero sarà alla Casa Rossa

Ora la sede legale è in passaggio San Gaudenzio: ci lavoreranno in 400 per gestire le risorse, il personale, le tecnologie

L'Azienda Zero sarà a Padova. Una delibera regionale ha definito le linee guida per rendere operativo l'organismo che si occuperà di programmare la sanità veneta. Il nuovo documento stabilisce che la sede legale dell'Azienda Zero è a passaggio Gaudenzio 1, a Padova, nel palazzo già occupato dagli uffici della Regione. Per i primi tempi, negli stessi spazi, si insedierà anche la sede operativa. La scelta dello stabile a passaggio Gaudenzio è una soluzione temporanea, in attesa della rimessa a nuovo della Casa Rossa all'Arcella. L'edificio all'angolo tra via d'Avanzo e via Giusto de' Menabuoi sarà la casa definitiva del "cervellone" della sanità veneta: al suo interno, quasi 400 professionisti gestiranno le risorse finanziarie, gli acquisti, il personale, le tecnologie, le relazioni con il pubblico e non solo. Lo conferma il direttore generale della sanità del Veneto, Domenico Mantoan: «Per ora la sede legale è a passaggio Gaudenzio, nel palazzo della Regione. Quando l'Azienda Zero crescerà, avrà bisogno di maggiori spazi. Per questo stiamo ristrutturando la Casa Rossa all'Arcella, con l'obiettivo di mettere a norma dal punto di vista antisismico la struttura». L'Usl 16 da circa 7 anni aveva messo in vendita la Casa Rossa (ex sede del distretto sociosanitario 2), ma proposte interessanti non sono mai pervenute. Il valore economico dell'edificio in disuso si aggira intorno ai 2 milioni di euro. «Padova, essendo baricentro del Veneto, è la città ideale per ospitare l'Azienda Zero», spiega il vice presidente della Quinta Commissione e consigliere del Pd, Claudio Sinigaglia, «la posizione centrale facilita gli spostamenti dei lavoratori che provengono dalle altre Usl. Inoltre, il palazzo a passaggio Gaudenzio e la Casa Rossa all'Arcella sono a due passi dalla stazione. Qualsiasi persona può raggiungere entrambe le sedi in poco tempo e da qualunque parte del Veneto. Se a passaggio Gaudenzio non ci saranno gli spazi adeguati per ospitare tutto il personale operativo, rimane la possibilità di allargarsi alla Casa Rossa all'Arcella o in qualche altra sede ritenuta più opportuna». La delibera pubblicata nei giorni scorsi contiene anche l'avviso per la presentazione delle candidature per l'aggiornamento dell'elenco degli idonei alla nomina di direttore generale. Il direttore della sanità, Domenico Mantoan, e il direttore delle risorse strumentali Ssr-Crav, Claudio Costa, hanno il compito di nominare i membri della commissione che stilerà la graduatoria degli idonei al bando. Nel caso in cui non si arrivi a stabilire chi sarà il direttore generale dell'Azienda Zero, il governatore Luca Zaia può nominare un commissario per i primi sei mesi.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi