Biblioteca in panificio con i libri in prestito

LIMENA. "Non di solo pane" è un'originale iniziativa promossa da due giovani limenesi, che pur partita da poche settimane, sta riscuotendo già un bel successo: al panificio Lazzarotto esiste una...

LIMENA. "Non di solo pane" è un'originale iniziativa promossa da due giovani limenesi, che pur partita da poche settimane, sta riscuotendo già un bel successo: al panificio Lazzarotto esiste una speciale biblioteca, in cui si possono portare dei libri da mettere a disposizione di altre persone e uscire con degli altri volumi sotto il braccio. E chi non ha libri da scambiare? Devolve una piccola somma che andrà in beneficenza alla Caritas. Finora sono circa un centinaio i volumi che si possono prendere in prestito, tra romanzi, libri per bambini, testi di storia e filosofia.

L'idea è venuta ad Alberto Pieramedeo Trevellin, insegnante di religione e curatore della pagina Facebook Limenlibri, e a Massimiliano Lazzarotto, titolare dell'omonimo panificio situato in vicolo Bachelet. «L'Italia è patria di scrittori ma, paradossalmente, non di lettori», spiegano i due giovani ideatori, «quindi abbiamo pensato di dare vita a un'iniziativa che aumentasse il numero di lettori. Se per molti è difficile entrare in biblioteca, non è altrettanto impegnativo entrare in un panificio. Proprio qui, dove si acquista un alimento fondamentale alla vita umana, vengono proposti dei libri da scambiare o da portar via con una piccola offerta». Chi ha un libro può lasciarlo sul tavolo all'ingresso e sceglierne un altro di suo gradimento: non occorre restituirlo, il libro diventa suo. Chi invece non ha un libro, lascia una piccola offerta e ne prende uno che gli piace. «L'iniziativa è stata presentata per la prima volta durante il festival Porto vecchio», proseguono, «e successivamente abbiamo pensato di tenerla per un tempo prolungato in un luogo fisso. Le persone sembrano gradire: più di qualche cliente è arrivato con borse piene e molti ci hanno sorpreso perché fanno uno scambio a settimana».

Cristina Salvato

Video del giorno

Agrigento, l'appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita: "Ho sbagliato, vaccinatevi tutti"

Insalata di lenticchie, spinaci, sedano e cipollotto al limone

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi