Il fratello Paolo interrogato di nuovo in questura

Rimettere a posto ogni tassello ora che l’inchiesta si avvia all rush finale: ecco perché martedì Paolo Noventa, fratello della sfortunata Isabella, è stato di nuovo sentito per oltre un’ora negli...

Rimettere a posto ogni tassello ora che l’inchiesta si avvia all rush finale: ecco perché martedì Paolo Noventa, fratello della sfortunata Isabella, è stato di nuovo sentito per oltre un’ora negli Uffici della Squadra mobile. Un’ora per fornire e ricostruire ogni dettaglio della giornata di sabato 16 gennaio, dalle 18 in poi. È a quell’ora che l’uomo, preoccupato dall’insolito silenzio della sorella (le ultime notizie risalgono alla sera precedente), si reca nella villetta di Freddy Sorgato a Noventa. Quasi un’ora di colloquio per capire dove sia finita la congiunta, fidanzata di Freddy. Ma quest’ultimo giura: l’ho accompagnata in piazza Insurrezione. Paolo Noventa ha ribadito che Freddy insisteva: l’avevo lasciata in quel posto almeno un’altra volta. Poi di fronte alla richiesta di Paolo («Vieni in questura per denunciare la scomparsa?»), il rifiuto di Freddy: «Ho la dissenteria». All’uscita dall’abitazione, l’incontro con Debora. Il legale Gian Mario Balduin (che tutela i Noventa) ha chiesto un esame calligrafico sulle lettere scritte dallo stalker che tormentava Isabella, per accertare se si tratti della grafia di Manuela Cacco coindagata e testimone chiave che accusa i fratelli Sorgato. (cri.gen.)

Video del giorno

A Gardaland apre Jumanji la nuova attrazione che fa l'occhio all'archeologia. L'anteprima

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi