Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Due giorni a caccia del guasto per riparare l’acquedotto

BARBONA. È durata quasi due giorni la “caccia” alla perdita della rete idrica nella campagna di Barbona. Il guasto, che dal pomeriggio di giovedì aveva lasciato con un filo d’acqua decine di famiglie,...

BARBONA. È durata quasi due giorni la “caccia” alla perdita della rete idrica nella campagna di Barbona. Il guasto, che dal pomeriggio di giovedì aveva lasciato con un filo d’acqua decine di famiglie, è stato individuato solo dopo lunghe ricerche da parte dei tecnici del Cvs. Sono stati richiamati anche alcuni operai in ferie. A seguire ogni fase delle operazioni il sindaco Francesco Peotta che ha tenuto informati i residenti sul piccolo “giallo”. La ricerca si è conclusa nel pomeriggio di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

BARBONA. È durata quasi due giorni la “caccia” alla perdita della rete idrica nella campagna di Barbona. Il guasto, che dal pomeriggio di giovedì aveva lasciato con un filo d’acqua decine di famiglie, è stato individuato solo dopo lunghe ricerche da parte dei tecnici del Cvs. Sono stati richiamati anche alcuni operai in ferie. A seguire ogni fase delle operazioni il sindaco Francesco Peotta che ha tenuto informati i residenti sul piccolo “giallo”. La ricerca si è conclusa nel pomeriggio di venerdì in mezzo alla campagna di via Rialto. «La condotta era tranciata di netto e scaricava in un fosso, quindi era difficile da notare» ha spiegato lo stesso sindaco ai cittadini che chiedevano notizie. Dopo la riparazione la situazione è tornata alla normalità per l’ora di cena. Tutto era iniziato il giorno precedente quando in tanti avevano segnalato la bassissima pressione o l’assenza di acqua in una vasta area, fra cui le vie Roma, Rialto, Foscarina, Fenil novo, San Michele, Rotella e Ghiaie. Ad aggravare la situazione una seconda rottura a Vescovana. (n.s.)