Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lasciata senza telefono un’azienda trasferita da mesi

VIGONZA. Azienda di Rubano si trasferisce a Vigonza ma nonostante richieste e solleciti è ancora in attesa della riattivazione di telefono e adsl. Un calvario che va avanti da mesi e sta facendo...

VIGONZA. Azienda di Rubano si trasferisce a Vigonza ma nonostante richieste e solleciti è ancora in attesa della riattivazione di telefono e adsl. Un calvario che va avanti da mesi e sta facendo perdere sonno e clienti a Massimo Ponzin, titolare della Ponzin snc. Il 12 maggio, la richiesta di sospensione temporanea per trasferimento della linea Telecom di via Pitagora a Rubano. Il 4 luglio la Ponzin, che nel frattempo si è trasferita in via Verona a Vigonza, chiede la riattivazione del ser ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIGONZA. Azienda di Rubano si trasferisce a Vigonza ma nonostante richieste e solleciti è ancora in attesa della riattivazione di telefono e adsl. Un calvario che va avanti da mesi e sta facendo perdere sonno e clienti a Massimo Ponzin, titolare della Ponzin snc. Il 12 maggio, la richiesta di sospensione temporanea per trasferimento della linea Telecom di via Pitagora a Rubano. Il 4 luglio la Ponzin, che nel frattempo si è trasferita in via Verona a Vigonza, chiede la riattivazione del servizio già esistente ma scopre che la sua linea ha continuato a essere attiva in via Pitagora nonostante vi si sia insediata una diversa attività. «Il 191 praticamente se la sta girando dal 4 luglio», protesta Ponzin, «tralasciando l'elenco delle telefonate di richiesta e sollecito con attese che si conoscono, non sono bastati i fax che abbiamo inviato a Telecom, le spiegazioni tutte le volte con il riassunto della pratica, ma ci è stato addirittura chiesto pure l'invio di una Pec con l’ennesimo riassunto della pratica. Fatto questo, gli operatori Telecom ci hanno confermato che la corrispondenza è stata tutta ricevuta. Ma evidentemente non è bastata perché un'operatrice è arrivata a dirci che hanno i loro tempi e che dobbiamo attendere ancora. Quanto? Non lo sanno: forse giorni, mesi? Ogni volta la stessa risposta di sempre e ad oggi nessuna riattivazione. Inutile dire che tutto questo sta creando un notevole disagio e danno all'azienda e infinite arrabbiature al sottoscritto». (g.a.)