In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Trasporta il frigorifero sulla testa

Profugo fotografato ad Agna: ha portato in bici l’elettrodomestico fino all’ex base

1 minuto di lettura

AGNA. La foto del migrante in bicicletta con un frigorifero sulla testa ha lasciato a bocca aperta decine di persone e ha fatto il giro del web. Non è certo passato inosservato il profugo che ha trasportato, pare con una certa disinvoltura, un frigorifero sulla testa pedalando in sella a una bici per alcuni chilometri da San Siro d Agna fino a Conetta. Il forzuto ed equilibrista ospite del centro profughi dell'ex base in territorio veneziano pare abbia trovato il vecchio frigorifero davanti ad una abitazione fra Agna e San Siro di Bagnoli. I proprietari lo avevano lasciato fuori dal cancello in attesa del passaggio della ditta incaricata dello smaltimento. Invece il migrante ho ha notato e, senza pensarci due volte, lo ha sollevato e, tenendolo in equilibrio sulla testa, ricorrendo a chissà quali sforzi ed abilità, è risalito alla volta di Conetta. Più di tre chilometri, attraversando il centro di Agna, sotto lo sguardo allibito di molti passanti e automobilisti. Più di qualcuno ha scattato delle foto che poi ha condiviso sui social. Sempre nei giorni scorsi altri migranti sono stati avvistati mentre trasportavano un altro frigorifero, a piedi però, anche in questo caso alla volta della base di Conetta. 

Nicola Stievano

I commenti dei lettori