La comunità bengalese ricorda le vittime di Dacca

Erano una settantina i bengalesi, che ieri hanno voluto ricordare le vittime della strage di Dacca, tra cui nove italiani. La manifestazione è stata organizzata davanti palazzo Moroni dal Bangladesh...

Erano una settantina i bengalesi, che ieri hanno voluto ricordare le vittime della strage di Dacca, tra cui nove italiani. La manifestazione è stata organizzata davanti palazzo Moroni dal Bangladesh Cultural Islamic Center. Hanno preso la parola Massimo Bettin, consigliere comunale del Pd, il coordinatore della moschea Kabir Humayan, l’ex consigliere della commissione Stranieri, Shah Selim, gli studenti Tania Kabir e Tamnid Tishad e l’ingegnere Nabveer. I bengalesi in lutto hanno mostrato una serie di manifesti, in cui c’erano le fotografie dei nove italiani assassinati e le scritte “Siamo contro il terrorismo”, “Vogliamo la pace in tutto il mondo” . È stato anche osservato un minuto di silenzio. «Per l’Islam chi uccide un uomo, uccide tutta l’umanità» le parole di Humayan. (f.pad.)

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi