In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Ragazzini drogati e ubriachi in Ghetto, l'assessore: "Dove sono i genitori?"

Blitz della polizia municipale sabato notte tra via dell'Arco e via Marsala. I vigili sono intervenuti insieme all'assessore Maurizio Saia che ha voluto verificare la situazione di persona: "Vomito e bottiglie rotte"

1 minuto di lettura

PADOVA. "Via marsala, via dell'Arco, ore 24. Analisi della situazione. Un bar ha ragazzini spesso minorenni che già dal pomeriggio tra canne e alcool disintegrano il loro fisico. Prima domanda: dove sono i genitori? Dove siete? Tutti orfani? Noi, istituzioni, la nostra parte la facciamo. Ma le madri e i padri dovrebbero fare la loro".

Inizia così il post con cui l'assessore Maurizio Saia denuncia la situazione riscontrata nella notte in Ghetto. La polizia municipale ha organizzato infatti un blitz dopo numerose segnalazioni sul fatto che alcuni locali somministrano alcolici ai minorenni.

"Quanto alla feccia di spacciatori magrebini" continua Saia "Al nostro arrivo spariscono. E metro su metro riportiamo ordine. Cosí tutte le sere, finché droga, bottiglie rotte e vomito non spariranno. Ultima cosa: Nel Ghetto la maggior parte dei ragazzi è sana ed educata. E anche la maggior parte dei locali svolge bene il proprio lavoro".

I commenti dei lettori