Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tangenti Anas, Sergio Vittadello ai domiciliari

E' la seconda tranche dell'inchiesta che nell'ottobre scorso aveva lambito anche Padova

PADOVA. Seconda tranche di arresti per le tangenti Anas, arresti in tutt'Italia. A Padova finisce ai domiciliari Sergio Vittadello, 78 anni, presidente dell'omonimo gruppo di costruzioni con sede a Limena.

A Sergio Vittadello vengono contestate due tangenti: una da 30.000 euro e l'altra da 130.000 euro. Soldi che lui avrebbe consegnato direttamente ad Antonella Accroglianó.

La Guardia di Finanza ha eseguito nelle prime ore del giorno un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribun ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Seconda tranche di arresti per le tangenti Anas, arresti in tutt'Italia. A Padova finisce ai domiciliari Sergio Vittadello, 78 anni, presidente dell'omonimo gruppo di costruzioni con sede a Limena.

A Sergio Vittadello vengono contestate due tangenti: una da 30.000 euro e l'altra da 130.000 euro. Soldi che lui avrebbe consegnato direttamente ad Antonella Accroglianó.

La Guardia di Finanza ha eseguito nelle prime ore del giorno un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Roma nei confronti di 19 soggetti tra dirigenti e funzionari dell'Anas e imprenditori titolari di appalti di opere pubbliche di primaria importanza. Coinvolti anche un avvocato e un politico. Quest'ultimo è Marco Martinelli, attuale parlamentare di Forza Italia. Romano di 53 anni a Martinelli, in base a quanto si apprende, è stato notificato oggi dalla Guardia di finanza un avviso di garanzia

L'operazione di questa mattina ha visto impegnati oltre 250 finanzieri e rappresenta la seconda tranche dell'inchiesta scattata a ottobre dell'anno scorso sulle mazzette pagate dagli imprenditori destinatari degli appalti ai funzionari dell'Anas. Tra questi Antonella Accroglianò, la dirigente soprannominata "dama nera". Ed è proprio sulla base delle sue ammissioni e dei successivi riscontri e verifiche effettuati dagli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Roma, che sono scattati i provvedimenti di oggi.

Nell'autunno scorso, in occasione della prima tranche dell'inchiesta, furono coinvolti anche imprenditori padovani della Vittadello spa di Limena, indagati.

Una cinquantina di perquisizioni sono in corso negli uffici e nelle abitazione di una cinquantina di persone coinvolte, a vario titolo. Gli uomini della Guardia di Finanza stanno inoltre procedendo al sequestro di disponibilità finanziarie per 800mila euro ritenuti il profitto della corruzione.