Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Torna il Grande raccordo anulare Sindaci a rapporto dalla società

Luisa Serato, presidente di Cav, chiama i Comuni per rilanciare il project sull’orbitale ovest Gastaldon (Cadoneghe): «Pronti a discutere ma chiediamo a Bitonci un confronto più ampio»

Incontri, riunioni e torna il Gra. Anzi, il Grap: grande raccordo anulare di Padova. Opera finita nel dimenticatoio: l’orbitale a ovest della città che sgraverebbe di traffico corso Australia. 42 chilometri di strade, di cui 22,7 di nuova progettazione e 19,3 di adeguamento dell’esistente. E un nuovo casello (a Ronchi) sull’A4. Il tutto per oltre 700 milioni di euro realizzati in project financing.

È stata la presidente di Cav (ed anche della società Grap spa) Luisa Serato, ex presidente leg ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Incontri, riunioni e torna il Gra. Anzi, il Grap: grande raccordo anulare di Padova. Opera finita nel dimenticatoio: l’orbitale a ovest della città che sgraverebbe di traffico corso Australia. 42 chilometri di strade, di cui 22,7 di nuova progettazione e 19,3 di adeguamento dell’esistente. E un nuovo casello (a Ronchi) sull’A4. Il tutto per oltre 700 milioni di euro realizzati in project financing.

È stata la presidente di Cav (ed anche della società Grap spa) Luisa Serato, ex presidente leghista del consiglio provinciale, a organizzare una serie di incontri con i comuni interessati. Servono le richieste di interesse pubblico che ogni sindaco deve inviare al governatore Zaia, ma diversi comuni hanno chiesto un ragionamento comune (e condiviso) sulla mobilità del futuro.

I comuni e la Regione. I comuni coinvolti sono: Selvazzano, Rubano, Mestrino, Limena, Villafranca, Vigodarzere, Campodarsego, Cadoneghe. L’intenzione della società Grap spa è quella di trovare un accordo in Regione e poi tornare a sottoporlo a una Via (valutazione di impatto ambientale) nazionale. Due anni fa, prima che l’inchiesta Mose travolgesse la società (all’epoca guidata dall’ex presidente della camera di commercio Roberto Furlan con vice Piergiorgio Baita) si era parlato di stralciare la camionabile dell’idrovia. Ipotesi tramontata perché il project deve essere unico, non spezzato. Potrebbe essere tolta solo la “Bovolentana” su Polverara.

Salvare la società. Il primo obiettivo di tanto attivismo da parte di Luisa Serato potrebbe essere quello di salvare la società dagli effetti della legge Madia. La riforma delle partecipate infatti non si applica a società che hanno come oggetto un servizio «di interesse generale». Da qui la necessità di dichiarare l’interesse pubblico. Anche perché dal punto di vista dei bilanci (non avendo introiti ma solo spese) la società va molto male. Dalla fondazione i bilanci sono sempre in perdita. Nel 2004 di 20.476 euro; 2005 per 58.292 euro; 2006 per 51.629 euro; 2007 per 86.675 euro; 2008 per 116.361 euro: 2009 per 68.123 euro; 2010 per 25.037 euro; 2011 per 40.549 euro; 2012 per 46.179 euro; 2013 per 70.396 euro; 2014 per 67.553 euro. In totale 651.270 euro. I proprietari della Grap spa sono: per il 61% l’Autostrada Serenissima, 34% l’Autostrada Brescia-Padova, il 5% al consorzio Cdp via Maestra (area Legacoop).

I comuni: discutiamone. Un progetto che gli amministratori locali dovranno valutare. Ieri è intervenuto l’assessore ai trasporti (ed ex sindaco) di Cadoneghe Mirco Gastaldon: «Siamo favorevoli a discutere ma in un contesto di condivisione. Occasioni come questa potrebbero rappresentare un nuovo modo di dialogare e condividere piuttosto che occasione di distinguo e di successivo immobilismo. Abbiamo formalmente chiesto al sindaco Bitonci di confrontarci, superando le contrapposizioni politiche, per trovare soluzioni strutturali anche ai gravi problemi di smog».

c.malfitano@mattinopadova.it