Uomo con il furgone avvicina i bimbi Ma è una “bufala”

Panico fra i genitori per un uomo a bordo di un furgone che avrebbe avvicinato i figli vicino alle scuole di San’Angelo di Piove, ma è solo una “bufala”. Una bugia raccontata da un paio di ragazzini...

Panico fra i genitori per un uomo a bordo di un furgone che avrebbe avvicinato i figli vicino alle scuole di San’Angelo di Piove, ma è solo una “bufala”. Una bugia raccontata da un paio di ragazzini e che nei social network ha trovato una cassa di risonanza tale da fare il giro in poche ore di decine di famiglie. Molte le segnalazioni arrivate anche ai carabinieri, ma è proprio da loro che arriva la clamorosa smentita: nessun uomo a bordo di un furgone ha tentato di avvicinare i ragazzi. Questi ultimi, quelli che hanno fatto partire l’allarme, sono stati sentiti e hanno ritrattato tutto, confessando di aver raccontato una frottola. Peccato che del furgone siano girate in facebook e whatsup dettagliate descrizioni e foto al punto che è stato lo stesso proprietario a presentarsi in caserma dai carabinieri. Ovviamente furibondo per le calunnie a suo carico con i militari che hanno confermato l’irreprensibilità dell’uomo. Una vicenda spiacevole, che dimostra come la facilità di fare girare informazioni non verificate, possa generare “bufale” clamorose di cui non si possono controllare le conseguenze e che rischiano di danneggiare persone innocenti. (e.l.)

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi