Illuminazione a led negli edifici pubblici e nelle scuole

Intervento da oltre un milione di euro a Selvazzano «Dobbiamo garantire un ambiente migliore ai nostri figli»

SELVAZZANO. Rispettare gli impegni presi con il Paes (Patto dei sindaci) per il conseguimento degli obiettivi europei del pacchetto 20-20-20 sulla riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Questa la volontà della giunta Soranzo che nei giorni scorsi ha approvato in linea tecnica il progetto preliminare di “Riqualificazione illuminotecnica degli stabili comunali”. Si tratta di 22 edifici di proprietà del comune dove sarà messa in atto la sostituzione di tutti i corpi illuminanti esistenti con nuovi dispositivi di tipologia a Led. Il progetto preliminare per complessivi 25.325 euro, affidato alla Gmt Spa di Saccolongo, società specializzata nella diagnosi e nei sistemi di gestione dell’energia, individua anche il risparmio di cui l’ente otterra beneficio edificio per edificio, una volta che saranno in funzione i nuovi dispositivi di illuminazione.

La spesa dell’intervento si aggira su un milione e 150 mila euro. Parte del finanziamento il comune di Selvazzano spera di recuperarlo dal bando della Regione Veneto a favore dei Comuni che fanno questa scelta, a cui l’ente ha aderito. Gli stabili oggetto di intervento sono, almeno in via preliminare, la biblioteca e il centro anziani, la sede municipale, la sede della Croce rossa, i centri civici Baracca, Montecchia, Carlo Leoni, Presca e San Michele, l’area pubblica di via Dei Mille, l’auditorium San Michele, le palestre Ceron e Montecchia. Poi ci sono le scuole elementari Giuliani, Bertolin, Vivaldi e Marcello; le scuole medie Albinoni di Tencarola, Cesarotti, Albinoni di Caselle e la palestra Kolbe. I costi maggiori sono previsti per la sede comunale (136.796 euro) e per le scuole Albinoni di Tencarola (99.801), Vivaldi (75.487), Giuliani (71.993), Bertolin (68.422).

«Dopo i costosi interventi messi in atto sulla rete della pubblica illuminazione che oggi funziona in gran parete a Led, è giunto il tempo di pensare anche agli edifici pubblici», afferma il sindaco Enoch Soranzo «Se vogliamo garantire una vita migliore in un ambiente più sano ai nostri figli questi interventi di abbattimento dell’anidride carbonica devono avere priorità assoluta».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Arresti per infiltrazioni della camorra a Bibione, il video dell'operazione della Dia

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi