In arrivo la nuova idrovora nell’impianto di Brentelle

SELVAZZANO. Si lavora a ritmi particolarmente sostenuti in questi giorni, nonostante le poco favorevoli condizioni climatiche, nell’impianto di sollevamento di Brentelle, dove l’impresa edile che si...

SELVAZZANO. Si lavora a ritmi particolarmente sostenuti in questi giorni, nonostante le poco favorevoli condizioni climatiche, nell’impianto di sollevamento di Brentelle, dove l’impresa edile che si è aggiudicata la gara d’appalto sta preparando l’alloggiamento per una nuova idrovora (la quinta) che dovrebbe risolvere il problema degli allagamenti che si verificano nei Comuni di Rubano e Selvazzano.

Il progetto di potenziamento dell’impianto ammonta a 2.100.000 euro, finanziati dalla regione Veneto (1.000.000) e dai Comuni di Selvazzano, Rubano, Mestrino, Veggiano e Saccolongo (1.100.000). La nuova elettropompa, stando al sindaco di Selvazzano Enoch Soranzo, che un paio di giorni fa ha effettato un sopralluogo nel cantiere per rendersi conto dello stato dei lavori, dovrebbe essere pronta per la primavera. «È un’opera importante per i nostri territori», evidenzia Soranzo. «In 18 mesi grazie all’intesa tra i Comuni, la Regione e il Consorzio di Bonifica Brenta, siamo riusciti a progettarla, finanziarla e a far partire i lavori. Una volta terminato il cantiere i territori dei Comuni dell’area ovest di Padova saranno più sicuri sotto l’aspetto idraulico». (g.b.)

Video del giorno

Camorra a Bibione, arrestato il presidente Ascom Morsanuto: ecco la perquisizione

Insalata di pollo con mele, rucola e spinacini

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi