Migliorare l’ambiente ad Abano con energia e mobilità sostenibili

ABANO TERME. Il Comune di Abano ha approvato il Paes, il piano d’azione per l’energia sostenibile, in cui sono definite le azioni principali che si intendono avviare per raggiungere gli obiettivi...

ABANO TERME. Il Comune di Abano ha approvato il Paes, il piano d’azione per l’energia sostenibile, in cui sono definite le azioni principali che si intendono avviare per raggiungere gli obiettivi fissati dal Patto dei Sindaci. Il Patto è la prima iniziativa europea nata per coinvolgere direttamente gli enti locali e i cittadini nella lotta contro il riscaldamento globale. Obiettivo degli enti è di riuscire a ridurre del 20% le emissioni del gas serra entro il 2020. Il Comune di Abano ha definito quindi il piano d’azione per raggiungere l’obiettivo. Sono 20 i punti, che costituiscono di fatto il futuro dal punto di vista ambientale di Abano. Sono snocciolati nel Paes approvato dall’amministrazione Claudio. Via quindi al rinnovamento del parco dei mezzi comunali, a progetti per la mobilità sostenibile dei cittadini in un programma di educazione stradale, al servizio di trasporto scolastico per gli alunni residenti a Giarre che frequentano le scuole di primo e secondo grado, all’attivazione dello sportello energetico, all’acquisto di energia verde certificata, all’installazione del fotovoltaico negli edifici pubblici, al progetto di Bike Sharing e PedalAbano, alla strategia di mobilità sostenibile, all’edilizia sostenibile pubblica, all’attuazione di interventi nell’illuminazione pubblica, a piantumazioni. Buoni propositi che dovranno però fare i conti con le finanze dell’ente locale.

Il Paes prevede anche il censimento energetico sugli edifici privati, la promozione delle energie rinnovabili nel privato, l’efficienza degli usi elettrici nel settore residenziale, la manutenzione dei percorsi ciclopedonali, le iniziative rivolte a cittadini e privati grazie alla certificazione Emas, il mantenimento della registrazione Emas, l’adozione dell’allegato energetico al Pat e l’utilizzo delle acque termali per riscaldare gli edifici pubblici e le abitazioni. Magari facendo ricorso ai finanziamenti europei. (f.fr.)

Video del giorno

Arresti per infiltrazioni della camorra a Bibione, il video dell'operazione della Dia

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi