Tante carrozzine per l’Uganda grazie ai tappi di sughero

MONTEGROTTO TERME. Novanta quintali di tappi di sughero raccolti in appena due anni a favore dei disabili dell’Uganda. L’associazione “Padre Alberto Aboke” di Montegrotto, riunisce oggi a Praglia le...

MONTEGROTTO TERME. Novanta quintali di tappi di sughero raccolti in appena due anni a favore dei disabili dell’Uganda. L’associazione “Padre Alberto Aboke” di Montegrotto, riunisce oggi a Praglia le famiglie che da tempo sostengono le adozioni a distanza e tante altre iniziative ad Aboke. Innumerevoli i progetti benefici realizzati grazie agli aiuti dell’associazione e alla determinazione di Padre Alberto, una vita spesa come missionario. L’unione di tutte le forze ha permesso di costruire pozzi d’acqua, un mulino, una fornace per fabbricare mattoni, una falegnameria, una nursery, la scuola e l’ospedale. Decisivo l’aiuto di Giuseppe “Beppi” Toffano, anima dell’associaizone. Sua l’idea di avviare, nel 2013, la raccolta di tappi di sughero grazie al progetto etico di riciclo della Amorim Cork Italia, ditta portoghese con sede a Conegliano. Grazie al passaparola, hanno aderito alberghi, bar, ristoranti e privati, oltre alle amministrazioni comunali di Montegrotto, Albignasego, Galzignano, Battaglia, Torreglia e Teolo. In particolare, gli organizzatori ringraziano il vice sindaco di Teolo Nevio Sanvido che ha raccolto due quintali di tappi e il presidente del circolo Legambiente di Selvazzano Paolo Cestaro per aver sostenuto la raccolta alla festa del volontariato di Padova. Con soli cento tappi di sughero si acquista una carrozzina per un disabile dell’Uganda.

Video del giorno

Arresti per infiltrazioni della camorra a Bibione, il video dell'operazione della Dia

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi