La crisi di Veneto Nanotech «Dov’è il governatore Zaia?»

La situazione di Veneto Nanotech è fortemente critica. L'azienda, che non paga più gli stipendi da agosto, è avviata al concordato preventivo, ma nuovi ostacoli stanno sorgendo lungo la strada che...

La situazione di Veneto Nanotech è fortemente critica. L'azienda, che non paga più gli stipendi da agosto, è avviata al concordato preventivo, ma nuovi ostacoli stanno sorgendo lungo la strada che serve a scongiurare il fallimento di quello che era un punto di eccellenza per il Veneto.

«Mentre la Regione ha chiuso i rubinetti, il ministero ha chiesto la restituzione di finanziamenti legati ad alcuni progetti e, in aggiunta, a metà ottobre scadono i termini per lo sfratto esecutivo del laboratorio di Marghera, Nanofab, ospitato al Vega», scrivono i sindacati che vanno all’attacco del governatore Zaia: «Come mai il presidente della Regione, giustamente presente davanti ai problemi del lavoro come in Elettrolux, di fronte al dramma di Veneto Nanotech, che è una partecipata regionale, non ha dato nessuna risposta alle richieste di incontro sollecitate dal sindacato?». Per questo e per non lasciare soli i lavoratori Filcams Cgil e Fisascat Cisl hanno organizzato un’ assemblea di tutti i dipendenti di Veneto Nanotech, che verranno anche da Rovigo e Venezia, per giovedì alle 13 a Padova nella sede del Cnr in corso Stati Uniti.

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi