“Terra Terra”, dai detriti l’installazione

La piccola isola di San Secondo, lungo il canale navigabile che collega la terraferma a Venezia, abbandonata da trent’anni e concessa temporaneamente per l’occasione dall’Agenzia del Demanio, è la...

La piccola isola di San Secondo, lungo il canale navigabile che collega la terraferma a Venezia, abbandonata da trent’anni e concessa temporaneamente per l’occasione dall’Agenzia del Demanio, è la protagonista di un progetto di riqualificazione ambientale e di valorizzazione artistica ideato e curato da Anne Demijttenaere. Dalla fine di giugno i volontari di Legambiente Venezia hanno ripulito dai detriti l’Isola e dal 15 agosto gli artisti Francesca Checchi, Anne Demijttenaere, Hans-Hermann Koopmann e Yongxu Wang hanno cominciato a lavorare insieme per realizzare collettivamente l’installazione che da ieri si vede dalla Laguna e dal Ponte della Libertà. “Terra Terra”, questo il suo nome, resterà fino al naturale deterioramento.

Video del giorno

Cumuli di immondizia e rifiuti ingombranti abbandonati all'Arcella

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi