Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Blackout a macchia di leopardo Al lavoro 50 tecnici dell’Enel

Interruzioni di corrente a macchia di leopardo in tutta la provincia anche nella giornata di ieri, soprattutto nelle ore notturne. La conferma, dopo le molte segnalazioni arrivate dai cittadini,...

Interruzioni di corrente a macchia di leopardo in tutta la provincia anche nella giornata di ieri, soprattutto nelle ore notturne. La conferma, dopo le molte segnalazioni arrivate dai cittadini, arriva da Enel che ha messo in pista 50 tecnici pronti a correre qua e là. Tutti gli eventi verificatisi sia sulla rete di media tensione che su quella di bassa sono stati prontamente ripristinati. Fanno eccezione due guasti verificatisi nelle aree limitrofe a via Carducci a Piombino Dese e via Buora ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Interruzioni di corrente a macchia di leopardo in tutta la provincia anche nella giornata di ieri, soprattutto nelle ore notturne. La conferma, dopo le molte segnalazioni arrivate dai cittadini, arriva da Enel che ha messo in pista 50 tecnici pronti a correre qua e là. Tutti gli eventi verificatisi sia sulla rete di media tensione che su quella di bassa sono stati prontamente ripristinati. Fanno eccezione due guasti verificatisi nelle aree limitrofe a via Carducci a Piombino Dese e via Buora a Teolo. Causa la loro complessità, prontamente riscontrata dai tecnici Enel intervenuti sul posto, è stato necessario procedere con la sostituzione di parti complesse dell’impianto, prolungando le disalimentazioni alla clientela sottesa a circa 7 ore, al fine di permettere lo svolgimento delle attività lavorative in sicurezza. A Bovolenta continue interruzioni di corrente dalle 21.15 all’1.50 di ieri, a Trambacche di Veggiano contatori spenti in alcune vie per la quarta serata consecutiva, mentre a Tencarola disagi verso le 23 ma durato pochi minuti. A Vigodarzere disagi sono stati segnalati dalle 21 alle 23, più o meno allo stesso orario blackout a Legnaro. In città alcune telefonate in merito a sospensioni elettriche sono giunte ai numeri d’emergenza da alcuni residenti della Stanga. Ma se si pensa che a far danni sia l’uso massiccio di condizionatori, soprattutto durante la notte, si fa un errore. «Sebbene la rete sia adeguata a sostenere carichi anche più elevati di quelli registrati in questi giorni, l’eccezionale situazione meteorologica potrebbe indurre disservizi che Enel Distribuzione punta a risolvere nell’arco di pochi minuti attraverso manovre di telecomando dei Centri operativi così da smistare su linee alternative avviando contestualmente la ricerca e la successiva riparazione del guasto». In pratica sono le alte temperature per troppo tempo a far soffrire gli impianti, soprattutto all’interno delle cabine. Se si guasta un trasformatore o salta un giunto, l’intervento è più complesso. Ma altrimenti, il disagio resta per una o due ore al massimo. Enel garantisce il massimo impegno per risolvere le situazioni di disagio e invita la clientela a segnalare ogni guasto. Sebbene la rete sia adeguata a sostenere carichi anche più elevati di quelli registrati in questi giorni, l’eccezionale situazione meteorologica potrebbe indurre disservizi che Enel punta a risolvere nell’arco di pochi minuti. I clienti possono segnalare eventuali disservizi utilizzando il numero verde 803 500, gratuito sia per le chiamate da fisso che da cellulare. Inoltre è possibile conoscere lo stato della propria fornitura utilizzando l’apposita App per smartphone, inviando un sms al 3202041500.