Bitonci caccia Foresta: "Vai via terrone". Bagarre in consiglio

Lite fra il sindaco e il consigliere calabrese di maggioranza durante la discussione sul parcheggio dello Iov. Bettin al primo cittadino: "Si vergogni"

PADOVA. "Vai via terrone". La seduta del consiglio comunale a Padova si è conclusa a mezzanotte con la lite tra il sindaco Massimo Bitonci e il consigliere di maggioranza Antonio Foresta, e le urla di Massimo Bettin. La discussione è nata sulla questione calda del parcheggio allo Iov (per la cui realizzazione verranno espropriati terreni ai residenti), e dopo un duro attacco subito dal calabrese Foresta, il sindaco si è infuriato apostrofandolo con la più classica delle offese rivolte ai meridionali: "Vai via terrone" ha detto il sindaco lasciando l'aula e scatenando l'ira dell'opposizione. In difesa di Foresta é intervenuto il piddino Massimo Bettin: "Si vergogni" ha ripetuto più volte.

Antonio Foresta: "Pronto a querelare Bitonci"

Tensione anche quando il consigliere Enrico Beda, del Pd,  chiede la sospensione di 10 minuti per consentire ad una delegazione di cittadini presenti (che aspettava da 5 ore in consiglio) di spiegare le proprie ragioni al sindaco e ai capigruppo, sempre a proposito del parcheggio di via Nazareth, che deve essere espropriato per renderlo di pertinenza dello Iov, l'Istituto oncologico veneto. La presidente del consiglio comunale, Pietrogrande, nega il permesso rispondendo in modo sbrigativo che "il sindaco è molto impegnato" e lì si scatena la bagarre. Si sente in sottofondo Bitonci prima rimproverare la Pietrogrande per la sua risposta, poi insultare i cittadini che intanto sono fatti allontanare dall'aula accompagnati dai vigili. Si sente chiaramente Bitonci urlare: "Vergogna, comunisti, buffone, scema".

Bagarre in consiglio, Bitonci urla "vergogna, comunisti, scema"

Nel pomeriggio Bitonci ha poi voluto raccontare la sua versione dei fatti, scusandosi per l'epiteto di "terrone" dato a Foresta ma peraltro rincarando la dose: "Caregaro".

Bitonci: "Foresta è un caregaro"

Pare comunque che a sua volta Foresta abbia appellato il sindaco con termini come “disgraziato", "sindaco Sisifo" e "vieni dalla campagna”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Cremonini canta a sorpresa all’Armani hotel dopo la Prima della Scala

Mousse alla nocciola e cioccolato, clementina e cardamomo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi