Bancario reintegrato dal giudice

La Corte d’Appello si pronuncia a favore di un dipendente licenziato nel 2012

Dipendente del Monte dei Paschi di Siena reintegrato al suo posto di lavoro dalla Corte d’Appello. Alberto Zanirato, cinquantunenne quadro direttivo di Mps era stato licenziato per giusta causa nel febbraio 2012 quando prestava servizio a Padova, via VIII febbraio.

Impugnato il licenziamento in via d’urgenza dinanzi al Tribunale di Padova, il lavoratore era stato reintegrato nel settembre dello stesso anno. Ma la causa, proseguita nel merito fino alla sentenza di primo grado, si era conclusa con il rigetto dell’impugnazione e la conferma del recesso. Proposto appello avanti la Corte veneziana dal lavoratore (assistito dall’avvocato Lorenzo Pavanello) è stato deciso il reintegro.

La Corte ha rinviato a ottobre la decisione in merito alla quantificazione del danno da licenziamento ingiusto, che si aggiunge alla reintegra (nel frattempo il lavoratore non ha guadagnato alcunché). Zanirato spera ora che la sua reputazione possa essere ripristinata dopo due anni e mezzo di sofferenza. Il difensore del funzionario chiederà la reintegra a Rovigo in quanto il suo trasferimento a Padova era stato dichiarato illegittimo in una diversa e più datata causa dalla stessa Corte d’Appello di Venezia (sentenza impugnata in cassazione dalla banca).

Banca Monte Paschi era difesa dallo studio Pietro Ichino e associati di Milano. Zanirato era stato licenziato perchè secondo l’istituto di credito era venuto meno il rapporto di fiducia. In pratica la banca lo aveva accusato di aver alterato i modelli 730 (per gli anni 2009, 2010, 2011), modificando, nella parte di sua competenza, alcuni valori che avrebbero potuto portargli benefici fiscali illegittimi. Ma la «guerra» tra Zanirato e la banca era cominciata già prima dell’acquisizione di Mps, quando l’istituto si chiamava ancora Antonveneta. Nel 2002, infatti, Zanirato, spostato da Rovigo in via VIII Febbraio a Padova aveva fatto due cause per demansionamento e trasferimento coatto, perdendo la prima e vincendo la seconda.

Video del giorno

Val d'Ega imbiancata: le ferite ricucite di Vaia

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi