Poliziotti rimasti senza divisa: "Una lotteria per comprarle"

La presentazione delle nuove polo in dotazione ai poliziotti

Il Ministero non fornisce il cambio di uniforme, l'Ugl avvia una raccolta di fondi: "I negozi ci regalano i premi e noi raccogliamo i soldi per le nuove magliette"

PADOVA. Il tabaccaio ha donato un set di accendini della Ducati, un noto ristorante ha regalato un pranzo per due, un dentista è arrivato a offrire una pulizia dei denti. Sono i premi della lotteria organizzata dalla segreteria provinciale del sindacato Ugl Polizia. Di ludico, in questa iniziativa, c’è ben poco: gli agenti sono corsi ai ripari perché non hanno le divise e in qualche modo se le devono comprare.

«Considerata la misera distribuzione delle magliette estive da indossare insieme alle divise di servizio (una per operatore, per tutta la stagione) abbiamo deciso di indire una lotteria di beneficenza al fine di reperire fondi per l’acquisto delle polo», spiega il consigliere regionale Luca Capalbo.


È un nuovo capitolo della crisi cronica con cui gli appartenenti alle forze dell’ordine devono convivere. Ma dal blocco delle assunzioni, agli straordinari contingentati, stavolta siamo scesi a un livello molto più basso: la divisa, appunto. Il Ministero ne ha inviata una soltanto per ogni agente, nonostante le richieste che giungono praticamente da ogni reparto. Le nuove divise operative, con maglietta polo e cappellino da baseball, sono state presentate lo scorso anno in tutte le Questure d’Italia. Nessuno però immaginava che, ad un anno di distanza, ci sarebbe stata una simile carenza di nuove forniture.


«I premi messi in palio sono stati concessi gratuitamente da alcune attività commerciali della città che per qualche motivo sono sensibili ai problemi della polizia» continua Capalbo. «Questa iniziativa, oltre a essere funzionale per gli agenti che prestano servizio sulle strade di Padova in mesi caldi come quelli estivi, vuole essere una provocazione per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sulla grave situazione di carenza di vestiario in cui vive la Polizia di stato. Il cambio della uniforme dovrebbe essere un diritto. Svolgere attività come quelle che stiamo vivendo in questi periodi, ad alto rischio di contagio batterico, senza la possibilità di avere un cambio è inammissibile».


In tutto sono stati preparati 900 biglietti e saranno messi in vendita da lunedì. L’obiettivo è raccogliere 2.100 euro per acquistare 150 polo. Le magliette saranno consegnate gratuitamente agli iscritti Ugl e con un piccolo contributo a tutti gli altri. «Abbiamo chiesto un incontro al sindaco Massimo Bitonci. Ci troveremo giovedì prossimo. Acquisterà un biglietto della lotteria in segno di solidarietà».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Elezioni, Letta annuncia l'intesa con Di Maio: "Ora rimbocchiamoci le maniche"

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi