Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L'allarme del locale è staccato, sparite sei slot e il cambiamonete

I ladri entrano dal retro e hanno tutto il tempo di portarsi via le macchinette piene di denaro per scassinarle e vuotarle in tutta calma

SALETTO. Slot machine e videopoker sono sempre e comunque un richiamo irresistibile per i ladri "specializzati" nei colpi ai bar.

A fare le spese di questa attrazione "fatale", stavolta, è stato il "Bar Race" di piazza San Lorenzo: la titolare, una 39enne residente in paese, ha reso tutto più facile ai malviventi dimenticando di inserire l'antifurto.

I predoni sono entrati in azione in piena notte: scassinata la serratura dell'ingresso sul retro del locale, hanno portato via di peso ben sei sl ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

SALETTO. Slot machine e videopoker sono sempre e comunque un richiamo irresistibile per i ladri "specializzati" nei colpi ai bar.

A fare le spese di questa attrazione "fatale", stavolta, è stato il "Bar Race" di piazza San Lorenzo: la titolare, una 39enne residente in paese, ha reso tutto più facile ai malviventi dimenticando di inserire l'antifurto.

I predoni sono entrati in azione in piena notte: scassinata la serratura dell'ingresso sul retro del locale, hanno portato via di peso ben sei slot machine e un cambiamonete pieno di denaro.

Il loro intento, chiaramente, era di trasferire tutte le "macchinette" in un luogo sicuro, lontano da occhi indiscreti, dove poterle sventrare e vuotare con tutta calma. Il fatto che il sistema d'allarme fosse disattivato ha giocato a loro favore: hanno caricato il loro bottino e si sono dileguati.

Il danno, comunque ingente e coperto da assicurazione, è in corso di quantificazione. Le indagini sul furto sono state affidate dalla Procura di Rovigo ai carabinieri di Santa Margherita d'Adige.