Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«È un bilancio che impoverisce la città»

«Un bilancio che impoverisce Padova. Riduce la capacità di spesa, non fa investimenti significativi e taglia all’osso i servizi soprattutto per le persone e le famiglie in difficoltà». Questo il...

«Un bilancio che impoverisce Padova. Riduce la capacità di spesa, non fa investimenti significativi e taglia all’osso i servizi soprattutto per le persone e le famiglie in difficoltà». Questo il commento di Andrea Micalizzi, vicepresidente del consiglio comunale ed esponente del Pd, in merito al bilancio di previsione preparato dalla giunta Bitonci che sbarcherà in consiglio comunale giovedì.

In aula, il Pd non dovrebbe avere un atteggiamento di ostruzione nei confronti della maggioranza, ma ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

«Un bilancio che impoverisce Padova. Riduce la capacità di spesa, non fa investimenti significativi e taglia all’osso i servizi soprattutto per le persone e le famiglie in difficoltà». Questo il commento di Andrea Micalizzi, vicepresidente del consiglio comunale ed esponente del Pd, in merito al bilancio di previsione preparato dalla giunta Bitonci che sbarcherà in consiglio comunale giovedì.

In aula, il Pd non dovrebbe avere un atteggiamento di ostruzione nei confronti della maggioranza, ma promette di discutere alcuni punti del bilancio, considerati cruciali e sui quali è fortemente critico: «È un bilancio che trascura la città perché riduce ai minimi termini le manutenzioni di strade e marciapiedi nei quartieri, e abbassa la qualità del servizio di nettezza urbana e i padovani si stanno accorgendo che la città è sempre più sporca e abbandonata» ha evidenziato Micalizzi. Secondo l’ex assessore al verde, i temi sul quale il bilancio preparato dall’assessore forzista Stefano Grigoletto, sarebbe debole sono: economia e sviluppo, sociale, e quartieri. «Non ci si pone il tema del rilancio economico» insiste il piddino «questo bilancio poteva contare sui 60 milioni di finanziamento dallo Stato per il tram, o dei 150 milioni per l’ospedale. Aver rinunciato a cifre così importante significa aver rinunciato a investimenti che potevano dare lavoro a tante imprese locali e di conseguenza a tante famiglia». Sociale: «Superare la crisi significa non solo sostenere l’economia, ma anche aiutare le famiglie in difficoltà e invece questo bilancio taglia di 4.3 milioni gli investimenti sul sociale, più di 6 milioni dall’ultimo bilancio del centrosinistra» ha evidenziato Micalizzi. «Bisogna assolutamente invertire questa tendenza se vogliamo sostenere anziani, persone in difficoltà, ma non solo perché gli investimenti per il sociale sono indispensabili a prevenire fenomeni di devianza prima che si trasformino in un problema di sicurezza». Quartieri? «Complessivamente le risorse riguardanti la gestione del territorio calano di 2.9milioni, ed è trascurato anche il patrimonio di verde, visto che le nuove opere finanziate sono tutte stradali. Forse l’assessore Boron ha più a cuore la sua carriera. È pronto a lasciare Padova per la Regione». (l.p.)