Dainese: «Nell’ex seminario campus e polo riabilitativo»

Il capogruppo della lista Dentro Selvazzano sollecita il sindaco Soranzo ad agire con la Regione per la realizzazione del nuovo ospedale a Brusegana

SELVAZZANO. Il capogruppo consiliare della lista Dentro Selvazzano, Riccardo Dainese, sollecita l’amministrazione Soranzo a ricercare con più convinzione soluzioni alternative a quelle già vagliate per il recupero dell’area abbandonata dell’ex seminario di Tencarola. Il consigliere di minoranza, tenuto conto delle due ipotesi di localizzazione del nuovo ospedale di Padova in quel di San Lazzaro o nella zona di Brusegana, ritiene sia giunto il momento di agire di concerto con la Regione per non perdere quella che potrebbe essere un’occasione storica per l’immobile inutilizzato in gran parte di proprietà della Diocesi.

«Viste le proposte al vaglio della Regione per la costruzione del nuovo polo ospedaliero, ribadisco l’opportunità da parte del Comune di Selvazzano di sostenere senza indugio la realizzazione dell’opera, strategica non solo per Padova, nella zona dell’aeroporto di Brusegana», afferma il consigliere di minoranza. «In particolare, per supportare l’area dell’ex seminario come ottimale per la realizzazione del campus universitario. Tale posizione mi sembra fattibile e concreta, aldilà delle schermaglie politiche sottostanti. Lo studio dell’Università di Padova mette in luce, infatti, le difficoltà relative alla realizzazione di tale progetto a San Lazzaro». Dainese in una interrogazione consiliare del 28 novembre scorso aveva chiesto a Soranzo di prendere in esame un confronto aperto e approfondito con le realtà presenti nel territorio per verificare con la Regione e la Provincia la possibilità di localizzare nell’area di via Montegrappa una parte di opere inerenti al nuovo ospedale. Oltre al campus, il rappresentate di Dentro Selvazzano aveva ipotizzato un polo riabilitativo. «Sono soluzioni che avrebbero tutto il nostro sostegno, come pure quello di molti cittadini e stakeholders del settore sanitario», aggiunge Dainese. «Oltre a essere soluzioni qualificanti per il territorio di Selvazzano e tali da valorizzare l’area sanitaria esistente a Brusegana, come pure utili al vicino bacino termale e alla Casa di cura di Abano Terme».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Agrigento, l'appello dal letto di ospedale di una no-vax pentita: "Ho sbagliato, vaccinatevi tutti"

Insalata di lenticchie, spinaci, sedano e cipollotto al limone

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi