Preso corriere filippino con la droga che deforma la faccia

Da Bologna stava portando in città la metanfetamina del tipo Shaboo. Perquisita l’abitazione, trovato liquido sospetto in garage

PADOVA. Arrestato a Bologna un corriere padovano che trasportava in auto un quantitativo non indifferente di metanfetamina del tipo Shaboo, una droga molto potente che, se assunta a lungo, può portare anche alla deformazione del viso. Il 12 marzo scorso è finito nella rete dei carabinieri di Bologna, Rolden Velarde, filippino di 42 anni domiciliato a Padova in via Malaspina. I militari dell’Arma gli hanno stretto le manette ai polsi su un’indagine del pm emiliano Nascimbeni. Il sospetto è che lo stupefacente fosse destinato alla piazza di Padova. Per accertare questo l’inchiesta emiliana è finita sul tavolo per pubblico ministero Benedetto Roberti.

I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Padova, guidati dal tenente Vito Franchini hanno effettuato una perquisizione a casa del filippino. L’esito non ha portato a risultati. In garage invece, all’interno di una Citroen è stata trovata una pipa artigianale contenente del liquido che potrebbe essere metanfetamina (sarà eseguita una perizia) e delle cannucce artigianali. Ora spetterà alla procura di Padova convalidare il sequestro. Lo Shaboo è una droga sintetica composta da cloridrato di metanfetamina.Si tratta di piccoli cristalli bianchi che ricordano il sale da cucina, ma la sua potenza risulta essere quasi dieci volte quella della cocaina. Viene chiamata droga dei filippini visto che pare venga assunta prevalentemente da loro.

Qualche anno fa il suo valore di mercato era molto alto - addirittura 5 grammi valevano quasi 4 mila euro e un chilo anche un milione di euro - ma di recente il suo valore è calato e il consumo si è allargato. Assumerla porta a iperattività, perdita dell’appetito, allucinazioni, aggressività, dipendenza. Bologna si è sempre contraddistinta a livello nazionale per i sequestri e per gli arresti che spesso hanno riguardato persone filippine. Ora si sta cercando di capire a chi fosse destinato il quantitativo di droga sequestrato a Velarde Rolden e quanto sia vasto il consumo di questa droga nella nostra provincia. Visto che si tratta del primo sequestro.

Video del giorno

Covid, Figliuolo: "Arrivati al plateau della curva Omicron. Continuando così, ne usciamo"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi