In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Addio a Paolo Piran, 50 anni di grandi foto

E' morto all'età di 74 anni. Con il figlio Nicola ha creato l'agenzia che da anni lavora per il "mattino di Padova"

Cristiano Cadoni
1 minuto di lettura

ABANO TERME. Dietro ogni scatto una storia. E di storie Paolo Piran ne ha raccontato a centinaia, in cinquant’anni di attività fotogiornalistica. Fino a sei mesi fa, quando la malattia che lo ha colpito ai reni ha cominciato ad aggravarsi. A quel punto, lucidamente, ha scelto di sfilarsi dal collo la macchina fotografica e ha detto a Nicola, suo unico figlio e “socio” nel lavoro: «Adesso basta, mi dedico ad altro». Ha passato più tempo con sua moglie. E ha dedicato ore e ore di valore inestimabile al suo principe Andrea e alla sua principessa Giulia, i nipotini che il suo sguardo aveva sempre a fuoco e che nel suo cuore avevano un posto speciale.

Paolo Piran è morto ieri, all’ospedale Sant’Antonio di Padova, dove era ricoverato da giorni, in condizioni sempre più gravi. Aveva 74 anni. Raccontare la sua vita vuol dire sfogliare pagine di giornalismo e di storia della nostra provincia, dagli anni Cinquanta quando, ancora adolescente, Paolo va a lavorare prima nel Fotostudio Baggio e poi allo studio Lana del Bassanello, imparando il mestiere e coltivandone i segreti con l’amore di chi sente di avere una vocazione dentro. Ma non basta, perché a 17 anni si trasferisce: prima a Milano, poi Roma, a imparare dai grandi fotografi. Quando torna a Padova, superato il servizio militare, apre il suo primo studio fotografico e comincia a lavorare per i quotidiani e le agenzie: Il Resto del Carlino, l’Ansa, l’Api, l’Olimpia e poi l’Eco di Padova, il Gazzettino. Fino agli anni Novanta, quando entra nella squadra del Mattino e con lui anche il figlio Nicola, arte e passione ereditati pari pari dal padre, uno studio insieme ad Abano. Scatti mai banali, i suoi, la capacità di vedere un po’ di più e di raccogliere notizie per arricchire la testimonianza di un fatto. In questo Paolo Piran era straordinario.

Il funerale si terrà venerdì alle 10 nella chiesa di San Lorenzo ad Albignasego.

I commenti dei lettori