Maltempo, in realtà è "Big wind": blackout e alberi caduti, 100 interventi

Un "Ape cross" pubblicitario ribaltato dal vento in via vigonovese

Scuole chiuse a Pozzonovo, blackout a Saonara, chiusa anche l'autostrada A13 per le difficoltà in Emilia. Il maltempo, con un forte vento che sferza il Padovano, non ha mancato di creare disagi e fare danni

PADOVA. Non sarà stato "big snow" ma di certo "big wind", visto il forte vento che da ore soffia su tutto il Padovano e che non ha mancato di provocare danni tra alberi e cartelloni caduti e tetti danneggiati. Ecco le principali situazioni di difficoltà in città e in provincia.

Scuole chiuse a Pozzonovo. A Pozzonovo in alcune zone la corrente è saltata già dalle 3 e mezza di notte, nel centro del paese il black out principale poco dopo le 6. Senza corrente asilo nido, scuola materna, elementare e media, ma anche le Poste. Il sindaco Antonio Tognin ha firmato un'ordinanza di chiusura delle scuole. Interventi in corso, entro qualche ora la situazione dovrebbe essere risolta.

L'assessore Boron: "In città lievi disagi". "Fortunatamente il maltempo che ha colpito Padova non ha causato danni né a cose né a persone e il bilancio non sembra essere grave – ha commentato l’assessore alle manutenzioni e al verde Fabrizio Boron –Tuttavia le raffiche di vento hanno spazzato via ciò che sono riuscite a spostare: cartelli stradali, cassonetti dell'immondizia, pannelli pubblicitari, new jersey in plastica, alcune recinzioni di cantieri. Tutte situazioni che sono in via di sistemazione. Già dalle prime ore del mattino, infatti, tecnici delle manutenzioni del Comune, del settore verde, insieme ad agenti della Polizia Locale, sono al lavoro per monitorare e risolvere gli inconvenienti causati dalla perturbazione.

Siamo intervenuti sistemando alcuni alberi resi pericolanti dal forte vento – prosegue Boron - in particolare tra le vie Scrovegni e Berlinguer, in via Schiavone, via Friburgo, in via Cernaia dove la caduta di un grosso ramo ha danneggiato un veicolo in sosta. E’ già stato sistemato anche l’albero che era caduto sulla carreggiata, in via Della Biscia. Ci sono giunte anche altre segnalazioni di piante cadute all’interno di proprietà private dove stanno già provvedendo i proprietari.

Altri inconvenienti che richiedono interventi di manutenzione sono stati riscontrati su un impianto semaforico, completamente girato dal vento, in piazzale Stanga – aggiunge Boron – Si sono staccati anche pezzi di intonaco dal palazzo di una banca in via Aquileia, dove è stata transennata l’area, ed è stata messa in sicurezza anche l’area in corrispondenza del civico 57 di via Falloppio per la presenza una grondaia pericolante. Nel frattempo, comunque, proseguiamo con gli interventi per riportare al più presto la normalità continuando a verificare se ci sono altre situazioni di difficoltà che richiedano intervento".

In città danni al centro Vertigo e Oviesse. A Padova nella notte vento e pioggia hanno praticamente distrutto le strutture del centro sportivo Vertigo a Terranegra. I danni sono nell'ordine di 60/70 mila euro.

"Sposteremo la scuola calcio dei Biancoscudati in altri campi"

Per quanto riguarda gli alberi caduti problemi si registrano in via Cave e via della Biscia. In via Cave ci sono anche alcune abitazioni senza energia elettrica. Alla Sacra Famiglia sono cadute alcune tegole dai tetti e pezzi di cornicione. In città danneggiato anche il cornicione del palazzo dell'Oviesse in via San Fermo.

Chiusa l'autostrada A13. Di prima mattina la polizia stradale ha chiuso tutti i caselli nel tratto padovano dell'autostrada A13, da Padova Sud a Boara Pisani. Dopo qualche ora l'autostrada è stata riaperta, resta chiuso solo il casello di Rovigo Sud. La decisione è stata presa alla luce delle criticità che si riscontrano a Bologna e in modo di limitare il flusso di veicoli in autostrada. La decisione ha ovviamente ricadute pesanti sulla viabilità ordinaria, in primis lungo la statale Adriatica.

Le altre autostrade. Gli svincoli che dall'A4 immettono in A13 sia per chi arriva da Venezia che per il traffico proveniente da Milano, sono chiusi. Anche la A22 nel tratto Veneto sta subendo disagi a causa delle forti nevicate in atto da Mantova verso sud. Le interconnessioni della A4-A22, subiscono rallentamenti a causa dello scaglionamento del passaggio dei mezzi pesanti dall'A22 in A4 verso Venezia e verso Milano. Dalla A4 i mezzi pesanti non si possono immettere in A22 verso sud.

Casalserugo, cade impalcatura. In via Umberto a Casalserugo è caduta la protezione in legno di un'impalcatura.

Arre, albero sulla Monselice-Mare. Un albero è caduto sulla strada Monselice-Mare nel territorio di Arre: l'ostacolo ha bloccato la circolazione alle 6.30 della mattina, fino a che non sono intervenuti i carabinieri per mettere in sicurezza la strada.

Camion ribaltato sulla Romea. Alcuni problemi al traffico aottorno alle 7 nel tratto padovano della Romea, in comune di Codevigo, per un camion che è stato ribaltato dal vento. Ecco la foto.

Il camioncino ribaltato dal vento sulla Romea

Senza elettricità varie zone di Monselice. Black out a macchia di leopardo nelle frazioni di San Cosma, San Bortolo, Carmine, Marendole, dovuti alla caduta di alberi. I tecnici Enel stanno intervenendo per le riparazioni, in alcuni punti la corrente è già tornata. Situazione di caos nella viabilità per la chiusura dell'autostrada, lungo la SS16 si procede in colonna da Solesino verso Monselice (aggiornamento di Francesca Segato).

Blackout anche a Saonara. Dalle 3 di stanotte il lato sinistro di via Roma (direzione Sant'Angelo di Piove) è interessato da un blackout che ha lasciato senza energia anche il comando di Polizia Locale e la Biblioteca civica. In molte abitazioni e negozi c'è la luce ma non funzionano le "prese di forza" che alimentano i macchinari. Il forte vento di stanotte ha fatto volar via alcuni cartelli in via Caovilla e girato il semaforo basso dell'incrocio di via Mazzini a Villatora con la Strada dei Vivai: sistemato dai vigili urbani. (aggiornamento di Patrizia Rossetti)

Diversi alberi caduti nel Conselvano. Nel Conselvano il vento forte ha causato disagi al traffico soprattutto a causa degli alberi caduti. Diversi anche i danni ai tetti delle abitazioni e ai segnali stradali. A Conselve un albero sulla strada ha interrotto via Palu, inoltre è segnalato  un pannello stradale pericolante sulla rotonda della strada regionale 104, un grosso salice invece è caduto in mezzo alla strada in via Fani. Ad Arre verso le 7 un albero è caduto su un'auto ferma al semaforo della Monselice - mare, non ci sono feriti. A Bagnoli è impraticabile il  giardino della scuola materna di San Siro dove alcuni alberi sono caduti sul giardino danneggiando le giostrine.  Il vento forte ha fatto volare le tegole di alcune abitazioni e piegato diversi segnali stradali. Ad Agna alberi caduti in via chiesa verso Borgoforte e in altri punti del paese. In tutto il Conselvano sono in azione le squadre della protezione civile e dei vigili del fuoco con il supporto dei carabinieri e della polizia locale. (aggiornamento di Nicola Stievano)

A Terranova danneggiato il monumeto ai caduti. Nella notte a causa delle violentissime raffiche di vento un grosso albero è caduto in località Terranova,  abbattendosi sul monumento ai caduti che si trova di fronte alla chiesetta. Operai del comune e protezione civile sono intervenuti per mettere in sicurezza l'area. Da una prima verifica il monumento sarebbe molto danneggiato.

Un grosso albero si è schiantato su due auto e un furgone che stavano transitando sulla Statale 516 tra la frazione di Villa del Bosco e Pegolotte.  Non ci sarebbero feriti, sul posto stanno intervenendo carabinieri e vigili del fuoco. (aggiornamento di Elena Livieri).

Montegrotto, alberi sulla pista ciclabile. Alcuni alberi sono caduti sulla pista ciclabile di via Manzoni a Montegrotto. Ecco le immagini di Nicola Piran.

Alberi caduti anche a Arzergrande. Caduto un grosso pino a Vallonga sulla sp 4, in corrispondenza della
"madonnina". Traffico deviato per il centro della frazione. Strada chiusa tutta la mattinata. Un albero caduto anche in via Roma a Arzergrande, ai confini con Arzerello. (aggiornamento di Alessandro Cesarato)

A Codevigo esonda il canale Novissimo. A Codevigo il tratto di via frignolo a conche allagato (10 centimetri d'acqua) per l'esondazione del canale Novissimo causa alta marea. (aggiornamento di Alessandro Cesarato)

Tutti i danni del maltempo di ieri

In città pochi problimi: alberi caduti e cartelloni danneggiati. Fortunatamente non gravi gli interventi di ieri della Polizia locale e dei pompieri a Padova per il maltempo. Soprattutto rami caduti in via Bengasi, nell’area attorno all’ospedale e in via Bentsik. Le forti folate di vento hanno fatto spostare i new jersey che erano posizionati lungo il cavalcavia Chiesanuova. In serata i vigili sono intervenuti in via Nicoloso da Recco a Montà per un cartellone pubblicitario pericolante e per un albero caduto in zona aeroporto.

I danni sui Colli. In via Costanzo, tra Vo’ e Castelnuovo, a causa dell’asfalto ghiacciato, un’auto è finita fuori strada. Nessun problema per fortuna al conducente, l’auto invece ha bisogno di essere portata in carrozzeria in quanto abbondantemente ammaccata. Nel comune di Vo’, sotto la spinta del vento, è crollato un palo della rete elettrica. I vigili del fuoco del distaccamento di Abano ieri sono intervenuti in via Schiavo, nel comune di Selvazzano, per il crollo di un traliccio della corrente elettrica all’altezza del laghetto di pesca sportiva.

Nell'Alta albero sui binari. Maggiormente colpita è stata la zona del Camposampierese. L’incidente più grave si è verificato in via Molinella a Piombino Dese: un albero ad alto fusto sradicato dal vento dal terreno di una proprietà privata e caduto sulla ferrovia. Sono intervenuti pompieri, Polfer e i tecnici di Rete ferroviaria italiana. L'operazione ha richiesto un’ora di tempo, bloccando il transito dei treni. Circolazione ferroviaria sospesa, quindi, dalle 14.40 alle 15.35 sulla linea Venezia - Bassano.

Gli altri disagi nell'Alta. Necessaria la presenza degli degli uomini del 115 anche in zona industriale a Loreggia dove, in viale dell’Artigianato, dalla copertura di due capannoni si sono staccati i frontalini in alluminio. I pompieri sono saliti sul tetto per evitare che gli elementi volassero via. A San Giorgio delle Pertiche, in via Piovego, un grosso ramo è caduto sulla carreggiata, fortunatamente non ha colpito né persone né mezzi. A Tombolo, in via Giarette, un albero secco di Villa Giusti è precipitato in mezzo alla strada. Stesso episodio a Trebaseleghe, in località Fossalta, dove in corso del Popolo, all’altezza del civico 57, un grosso ramo è finito sulla carreggiata, bloccando il traffico.

Danni al tetto dell'asilo di Sant'Urbano. L’episodio più grave nella Bassa è quello toccato al polo scolastico di Sant’Urbano, dove le potenti folate hanno danneggiato seriamente la copertura della scuola materna di via Ca’ Nove. Fortunatamente i danni compiuti da vento e pioggia non hanno compromesso l’attività dei giovani alunni, né tanto meno la loro incolumità.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi