Merlini alla guida di “Salviamo gli alberi”

ABANO TERME. Quel suo inginocchiarsi e chiedere con le lacrime agli occhi di fermare l’abbattimento degli alberi di via Volta è rimasto impresso negli occhi di tanti aponensi. Paolo Merlini è stato...

ABANO TERME. Quel suo inginocchiarsi e chiedere con le lacrime agli occhi di fermare l’abbattimento degli alberi di via Volta è rimasto impresso negli occhi di tanti aponensi. Paolo Merlini è stato il simbolo della protesta contro il piano di abbattimento delle piante messo in atto qualche mese fa dal Comune di Abano e l’associazione Salviamo gli Alberi non poteva non tenerne conto. Martedì sera si sono tenute le votazioni per eleggere il successore della presidente dimissionaria Cristina Bressan e la scelta è ricaduta proprio su Merlini, impegnato per anni anche a livello comunale. Merlini è pronto a proseguire il lavoro portato avanti da Cristina Bressan con uno stile che il professore universitario spiega così. «Il mio obiettivo è di cercare in ogni modo il dialogo con l’amministrazione comunale. Sono convinto che le discussioni siano sempre utili per rasserenare gli animi. La nostra associazione deve far passare la cultura del verde. Il mio primo obiettivo da presidente è chiedere un tavolo con tutte le forze della città. Il verde è fondamentale. Gli alberi vanno seguiti, curati e tutti insieme si può raggiungere questo obiettivo. Seguirò con attenzione le vicende che riguardano poi la manutenzione delle piante del parco del Montirone». Merlini ricorda poi quel gesto di inginocchiarsi davanti agli operai che in via Volta stavano abbattendo gli alberi. «L’ho fatto senza pensarci. Semplicemente in quel momento mi sentivo di fare così nella speranza di poter far capire che la via da prendere poteva essere diversa. Le piante potevano essere salvate e invece è andata come tutti sanno». Cristina Bressan resta all’interno dell’associazione come segretaria, mentre vicepresidente sarà Baraldo. (f.fr.)

Video del giorno

Usa, Simone Biles scoppia in lacrime: "Accuso un intero sistema che ha permesso questi abusi"

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi