Diciotto orti sociali per gli aponensi

A fine febbraio la consegna degli appezzamenti: al centro una casetta come punto di aggregazione

ABANO TERME. Saranno inaugurati a fine febbraio gli orti sociali del Comune di Abano. Sono in corso in queste settimane i lavori per la loro predisposizione nell'area situata nei pressi della rotonda che congiunge via Dei Colli a via Appia Monterosso. Gli orti sociali stanno sorgendo subito dopo la rotonda, sulla destra, andando da Villa Bassi verso Monterosso. Si tratta di un'opera innovativa, per la quale il Comune ha stanziato 50 mila euro. Si tratterà di 18 appezzamenti che saranno messi a disposizione dei cittadini. Le misure di ciascuno andranno dai 26 ai 50 metri quadri. Gli orti saranno disposti a forma circolare. «All'interno sarà installata una casetta di legno, che servirà per il ricovero attrezzi e non solo», spiega il consigliere con delega al Verde pubblico Massimo Barcaro, impegnato assieme al collega con delega alle Frazioni e ai Quartieri, Samuele Bozza, nel seguire i lavori. «La casetta avrà anche uno scopo sociale, dato che puntiamo a creare un nuovo luogo di aggregazione, soprattutto per le persone anziane, che si potranno ritrovare per giocare a carte o bere un bicchiere in compagnia. Lo scopo degli orti non sarà infatti solamente quello di dare la possibilità di coltivare la terra a chi non ne possiede, ma anche di aggregare le persone». I 18 orti saranno circondati da una recinzione e saranno illuminati di notte. Agibili 24 ore su 24, saranno completati da un parcheggio che potrà ospitare una ventina di auto. «Tutti coloro fossero interessati sono pregati di contattarmi, tramite gli uffici comunali», dice Barcaro «Nell'assegnazione degli orti daremo la precedenza a coloro che ne hanno ovviamente maggiormente bisogno. Cercheremo comunque negli anni di creare una certa rotazione, per accontentare tutti i richiedenti». (f.fr.)

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi