In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Stroncato da un infarto a 43 anni

Muore come suo padre il pescatore Paolo Fareducci. Lascia due figli

1 minuto di lettura

ABANO TERME. Un malore fatale non gli ha lasciato scampo. Se n'è andato intorno alle 4.30 della notte tra venerdì e sabato Paolo Fareducci, noto cittadino di Monterosso. Fareducci è deceduto a causa di un infarto. Aveva 43 anni. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione dei medici del 118. Paolo Fareducci non ce l'ha fatta ed è morto nella sua abitazione. Macabra l’analogia con la scomparsa di suo padre, Ottorino Fareducci, avvenuta esattamente 20 anni fa, sempre di notte, sempre di sabato e sempre per un terribile infarto. Paolo Fareducci era noto per la sua passione per la pesca. A Monterosso tutti lo conoscevano per quel suo hobby che l'aveva portato anche ad aprire un negozio di Caccia e Pesca a Mestrino. Di recente era invece impiegato presso l'Onorati Giorgio di Montegrotto, impresa di termoidraulica. L’uomo era molto noto in paese per il suo modo di porsi semplice e cordiale che conquistava tutti. Paolo Fareducci lascia la moglie Susanna Licenzi e due figli giovanissimi dell'età di 10 e 7 anni. Non è ancora stata fissata la data delle esequie, perché l’autorizzazione non è stata ancora concessa. Non si esclude il ricorso a un’autopsia.

Federico Franchin

I commenti dei lettori