È cieca ma non sembra: serve una perizia

Accusata di truffa per pensioni e indennità, in aula un video che la riprende. Parola a un consulente

BOVOLENTA. In aula sono state trasmesse le immagini che riprendono Maria Cristina Zanardo che cammina per il paese. Ma allora vede o non vede la donna di 53 anni (difesa da Ernesto De Toni), residente a Bovolenta? Sono stati ascoltati dal giudice, il medico di base e quelli ospedalieri che negli anni hanno visitato l’odierna imputata. Si è voluto chiarire se circolare per il paese sia stato o meno possibile con quello che dovrebbe essere il suo stato di salute. Che per il suo difensore è di una cecità quasi assoluta (campo visivo nullo da un occhio e del 2 per cento nell’altro). Ieri il giudice Claudio Marassi ha incaricato un oculista della commissione invalidità dell’Inail di Brescia di una consulenza che accerti le condizioni fisiche attuali e pregresse della donna. Nominati pure un consulente del pm e uno della difesa. Il processo è stato rinviato al 4 luglio prossimo. All’imputata è contestato il reato di truffa ai danni dello Stato per pensioni e indennità. Insomma per l’autorità giudiziaria si tratterebbe di una falsa invalida. L’indagine era stata condotta dai carabinieri di Piove di Sacco dopo una serie di segnalazioni. Individuava nel portafoglio le banconote giuste da spendere e da dare in elemosina al termine della messa a sceglieva i fiori da comprare dal fiorista di fiducia e verificava davanti allo specchio se il taglio e l’acconciatura freschi di parrucchiere fossero perfetti. Eppure tutta la documentazione presentata da Zanardo era regolare: dagli esiti delle visite oculistiche, effettuate presso la commissione sanitaria per gli invalidi civili dell’Usl 16 di Padova, al provvedimento adottato dalla commissione stessa. Il riconoscimento della cecità assoluta era stato datato a partire dal 18 giugno 2003, passpartout per incassare la pensione come cieca civile assoluta.

Video del giorno

Le ferite di Vaia sui boschi dell'altopiano di Asiago, viste da un aereo da turismo

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi