Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Benvenuto 2014, inizia l'anno che cambierà Padova

Elezioni amministrative in programma a maggio: cambia la giunta di Palazzo Moroni. La Provincia sarà commissariata. Altri 60 comuni al voto nel Padovano. Ecco tutti gli appuntamenti dell'anno appena iniziato

PADOVA. L'anno che cambierà Padova. Il 2014 sarà fondamentale per il futuro della città. Soprattutto perché sono in programma le elezioni amministrative per scegliere la nuova giunta che guiderà il comune per i prossimi 5 anni. Al voto si andrà con tutta probabilità assieme alle Europee, il 24 e 25 maggio. E non c'è solo Padova: oltre al capoluogo altri 60 comuni della provincia sono chiamati a rinnovare la propria amministrazione.

Dove si vota. Si tratta di Agna, Anguillara Veneta, Arquà Pet ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. L'anno che cambierà Padova. Il 2014 sarà fondamentale per il futuro della città. Soprattutto perché sono in programma le elezioni amministrative per scegliere la nuova giunta che guiderà il comune per i prossimi 5 anni. Al voto si andrà con tutta probabilità assieme alle Europee, il 24 e 25 maggio. E non c'è solo Padova: oltre al capoluogo altri 60 comuni della provincia sono chiamati a rinnovare la propria amministrazione.

Dove si vota. Si tratta di Agna, Anguillara Veneta, Arquà Petrarca, Arre, Bagnoli di Sopra, Baone, Barbona, Battaglia Terme, Borgoricco, Brugine, Cadoneghe, Campodoro, Camposampiero, Campo San Martino, Candiana, Carceri, Carmignano di Brenta, Casale di Scodosia, Cervarese Santa Croce, Cinto Euganeo, Correzzola, Curtarolo, Fontaniva, Galliera Veneta, Legnaro, Limena, Masi, Massanzago, Megliadino San Fidenzio, Megliadino San Vidale, Monselice, Piacenza d'Adige, Piazzola sul Brenta, Polverara, Ponso, Pontelongo, Ponte San Nicolò, Pozzonovo, Rubano, Saccolongo, Saletto, San Giorgio delle Pertiche, San Giorgio in Bosco, San Martino di Lupari, San Pietro in Gù, San Pietro Viminario, Santa Giustina in Colle, Sant'Elena, Selvazzano Dentro, Stanghella, Terrassa Padovana, Tombolo, Trebaseleghe, Tribano, Urbana, Vighizzolo d'Este, Villa del Conte, Villa Estense, Villafranca Padovana e Vò. Turno unico per i comuni con meno di 15 mila abitanti. Si potrebbe andare al ballottaggio invece a Cadoneghe, Monselice, Rubano e Selvazzano.

Provincia commissariata. Situazione invece sospesa per quanto riguarda le amministrazioni provinciali. Barbara Degani terminerà il suo mandato a metà del 2014. Dopo l'ente, secondo quanto previsto dal decreto sul riordino delle Province e delle città metropolitane, sarà commissariato. A Palazzo Santo Stefano dunque arriverà un commissario nominato dal prefetto.

Nuovi prefetto e questore. E a proposito di prefettura Padova inizia il 2014 con un nuovo prefetto: per la prima volta è una donna la rappresentante del governo in città. Si tratta di Patrizia Impresa. Cambio anche in piazzetta Palatucci: alla guida della questura di Padova è arrivato da pochi giorni Ignazio Coccia.

Gli eventi sportivi. La Maratona di Sant'Antonio, che parte da Campodarsego e arriva in città, è prevista il 27 aprile. Sarà abbinata ad una prova sulla mezza distanza con il via da Camposampiero, oltre alle classiche Stracittadine (13,5, 5 e 1 km) che ogni anno portano in Prato della Valle migliaia di appassionati. Sul fronte del rugby Padova ha avanzato la sua candidatura per ospitare uno dei tre test match previsti a novembre per la nazionale italiana contro Sudafrica, Argentina e Samoa. Le auto storiche saranno invece protagoniste della Mille Miglia che nel 2014 tornerà a Padova, ma stavolta Prato della Valle sarà l'arrivo della prima tappa: il 15 maggio le auto arriveranno da Brescia. E il giorno dopo, 16 maggio, la partenza della seconda tappa per Roma è prevista dall'area termale di Abano e Montegrotto.

Grandi concerti in città. L'appuntamento clou del 2014 con tutta probabilità sarà il concerto del rocker Luciano Ligabue, in programma allo stadio Euganeo il prossimo 12 luglio. Dopo Bruce Springsteen, Jovanotti e Roger Waters nel 2013, lo stadio tornerà ad essere cornice estiva per grandi spettacoli. Tra gli altri grandi concerti internazionali in programma in città c'è attesa per la cantautrice americana Tori Amos il 4 giugno al Gran Teatro Geox. E ancora: Skunk Anansie il 22 marzo sempre nella struttura di corso Australia, Claudio Baglioni il 3 e 4 aprile al PalaFabris, l'inglese Lisa Stansfield il 28 maggio al "Geoxino". Per quanto riguarda la musica indipendenti appuntamento già fissato al Castello Carrarese il 4 giugno 2014, nell'ambito del Radar Festival, per il concerto della band culto americana dei Neutral Milk Hotel.

Le mostre-evento a Padova. Sul versante dell'arte l'unica anticipazione sul 2014 è quella di Palazzo Zabarella che ospiterà un'esposizione dedicata interamente all'artista toscano Vittorio Corcos: le date però sono ancora da definire. 

Padova e l'architettura. Sarà il senatore a vita Renzo Piano l'archi-star protagonista della mostra organizzata a Palazzo della Ragione per il Premio Capochin. Due mesi di esposizione dal 15 marzo al 15 giugno con i più importanti lavori dell'architetto italiano e del suo studio. Piano sarà anche ospite il 15 marzo di un convegno al Bo.