Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Platani cancerogeni», sindaco denunciato

Accusato di procurato allarme dopo la decisione di tagliare gli alberi malati

CITTADELLA. «La malattia del platano è pericolosa anche per l’uomo». Massimo Bitonci dixit. E si è così beccato una denuncia penale per «procurato illecito allarme» dall’avvocato Massimo Pieressa, ex consigliere comunale, di solida fede ambientalista. Teatro della vicenda non un convegno di botanica, ma il consiglio comunale di lunedì sera. I platani di Borgo Vicenza hanno rappresentato l’argomento più accesso della seduta, filata poi liscia fino all’approvazione della variante alla zona art ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

CITTADELLA. «La malattia del platano è pericolosa anche per l’uomo». Massimo Bitonci dixit. E si è così beccato una denuncia penale per «procurato illecito allarme» dall’avvocato Massimo Pieressa, ex consigliere comunale, di solida fede ambientalista. Teatro della vicenda non un convegno di botanica, ma il consiglio comunale di lunedì sera. I platani di Borgo Vicenza hanno rappresentato l’argomento più accesso della seduta, filata poi liscia fino all’approvazione della variante alla zona artigianale di Santa Croce Bigolina, con il centrosinistra che ha marcato una netta contrarietà. E’ stato il neocapogruppo del centrosinistra e delle civiche, Francesco Rebellato, a sollevare la questione dei platani, subito fuori da Porta Vicenza.

La pista ciclabile, in via di realizzazione, ne comporterà l’abbattimento. «Sei platani centenari di dimensioni notevoli, in buona salute, costituiscono l’ultima residuale testimonianza della splendida carreggiabile ombrata che da Cittadella conduceva a Fontaniva». Bitonci non ha voluto sentire ragioni: «I platani andranno rimossi, la priorità è la sicurezza dei cittadini». «D’altra parte - ha aggiunto Bitonci - i platani sono malati». E poi la frase «incriminata»: «La malattia del platano è pericolosa anche per l’uomo». Pieressa è quindi andato a consultare il professor Patrizio Giulini, già docente di botanica all’Università di Padova, che - riferisce l’avvocato - gli ha confermato «l’assoluta falsità dell’affermazione resa dal sindaco di Cittadella: infatti l’affezione cancerosa dei platani non produce alcun rischio di contagio alle persone o agli animali».

«Appare evidente - conclude Pieressa nella denuncia presentata ai carabinieri di Cittadella - come il sindaco nell’esercizio delle sue funzioni abbia scientemente procurato illecito allarme presso l’autorità costituita dal consiglio comunale di Cittadella assiso in pubblica riunione, con conseguente violazione dell’art. 658 del Codice penale». La replica del sindaco: «Il comune ha seguito l’iter previsto, i platani in questione non sono vincolati; le tesi avanzate da Pieressa sono infondate». Di conseguenza l’amministrazione «procederà con i lavori: i platani verranno rimossi per mettere in sicurezza pedoni e ciclisti». Sul merito scientifico? «Le tesi di Pieressa sono infondate», ribadisce Bitonci. Che prevede di rispondere, a sua volta, all’avvocato con una segnalazione ai carabinieri per «l’accesso non consentito in campo della Marta», dopo il blitz di Pieressa all’interno del cantiere, sotto tutela della Sovrintendenza.