Panzarini «firma» la livrea natalizia di una locomotiva di Captrain

Fotoservizio di Giovanni Grasso

Il visual artist padovano al lavoro per la compagnia di trasporto merci veicolando un messaggio di serenità e speranza

PADOVA. Una E494 con la livrea natalizia per “Il treno della bontà” di Captrain Italia. Dalle officine Tiber.Co di Asti è uscita la locomotiva E494-508 di Captrain Italia decorata con la livrea natalizia.

Il treno della bontà firmato dal visual artist padovano Emmanuele Panzarini

La simpatica iniziativa della compagnia di trasporto merci è finalizzata a veicolare un messaggio di speranza per il Natale 2021: è il momento di rialzarsi per tornare a sognare e a crescere, dopo un biennio difficile per il settore e per l’Italia intera. Il nome scelto per battezzare questa macchina che trazionerà i treni di Captrain in giro per l’Italia è “Il treno della bontà”.

I disegni sulla livrea sono stati realizzati da Emmanuele Panzarini, visual artist veneto molto noto nel settore, e racchiudono nello spazio di una fiancata entrambi gli aspetti del Natale: oltre a Babbo Natale e alla renna, su uno sfondo di alberi decorati, infatti, campeggia il logo dell’Opera di San Francesco per i Poveri. L’OSF è una Onlus nata a Milano che dal 1956 dà accoglienza e sostegno a tutte le persone bisognose, grazie al prezioso lavoro di tanti volontari e al sostegno economico delle donazioni.

Con “Il treno della bontà”, Captrain apre la strada a un nuovo modo di comunicare per tutto il settore in Italia, in uno stile già diffuso tra i grandi player europei.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Il carrista russo maldestro manda il tank nel lago

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi