Il Giubileo di Margherita II: la regina di Danimarca festeggia 50 anni di regno

È trascorso mezzo secolo da quando, il 14 gennaio 2022, Margrethe II si è seduta sul trono. La casa reale Kongehuset la festeggia con un ritratto ufficiale in cui la regina sfoggia una parure dei gioielli con una storia davvero speciale
4 minuti di lettura

Del Giubileo di Platino che la regina Elisabetta II d'Inghilterra festeggerà nel 2022 si parla da tempo, la macchina dei preparativi è in moto e il calendario definitivo è stato da poco diffuso per festeggiare un traguardo da record: 70 "anni di servizio", da quel 6 febbraio 1952 che l'ha vista incoronata a soli 25 anni, chiamata “per grazia di Dio e volontà della Nazione” a prendere il posto di suo padre, re Giorgio VI.

Ma il nuovo anno inizierà con altri festeggiamenti, in un altro luogo d’Europa. La Danimarca, che il 14 gennaio apre le danze del balletto che per l'intero 2022 trascinerà i sudditi della regina Margrethe, meglio nota come Margherita II, a festeggiare il suo Giubileo d’oro: il 50esimo anniversario dell’incoronazione, avvenuta il 14 gennaio 1972 dopo la morte del padre, re Federico IX. La principessa divenne allora la prima regina della monarchia danese dai tempi di Margherita I, che nel XIV secolo regnò anche in Svezia e Norvegia.

Le regine Elisabetta II e Margherita II hanno anche molto altro in comune. A partire da un’antenata: la grande regina Vittoria del Regno Unito, loro trisavola. Non sono coetanee (la sovrana d'Inghilterra ha 95 anni, quella di Danimarca 81) ma sono entrambe nate in momenti difficili: Elisabetta nel 1926, mentre il suo Paese affrontava il primo sciopero generale nella storia del Regno Unito, quello dei minatori, il cuore del movimento sindacale britannico, mentre Margherita era venuta alla luce pochi giorni dopo l'invasione della Danimarca da parte della Germania nazista. Oggi, sono fiere detentrici del potere con una grande dedizione al dovere, resilienti nell’adattarsi ai tempi e ai cambiamenti. Ed entrambe hanno accolto in famiglia delle ragazze borghesi: per Margherita si tratta di Mary, moglie di suo figlio, il principe ereditario Frederick, pronta a diventare la prima regina australiana della storia, mentre per Elisabetta si tratta di Sophie Rhys-Jones, moglie del principe Edoardo e contessa di Wessex, che ha un po' spianato la strada a Kate Middleton e Meghan Markle. Sia Elisabetta sia Margherita, infine, hanno costruito e cementato un’immagine iconica, per consegnarsi alla Storia ed essere ricordate per sempre: l'una con i suoi completi a colori fluo e i suoi cappellini tanto simili ad opere d'arte, l'altra con i suoi generosi sorrisi, i capelli mai acconciati e gli outfit piuttosto stravaganti.

 

Il giubileo e la spettacolare parure di gioielli della regina

In Danimarca, con l'avvio delle celebrazioni è stato rilasciato un nuovo ritratto ufficiale di Margherita II, scattato da Per Morten Abrahamsen, in cui la si vede posare di profilo mentre “riflette sui cinque decenni di regno e guarda al futuro della Corona danese”. Indosso ha un abito di velluto blu scollato e un ritratto di suo padre, il re Federico XI, appuntato sul petto con una spilla di diamanti, ma soprattutto sfoggia la più spettacolare parure di gioielli in suo possesso: tiara, orecchini e collana di perle e diamanti, con una bellissima storia da raccontare.

 

La tiara Pearl Poire, così chiamata per le perle a forma di pera, apparteneva infatti alla principessa Luisa dei Paesi Bassi, antenata di Margherita, che l’aveva ricevuta come dono di nozze insieme a una spilla di diamanti con cinque perle (quella che vediamo in foto, appuntata sulla destra del vestito) e poi lasciata in eredità alla figlia, anche lei di nome Luisa, in occasione del suo matrimonio con Federico VIII, re di Danimarca dal 1906 al 1912. Diventata regina, la seconda Luisa aveva aggiunto al set una collana fatta con perle e diamanti, dono del viceré d'Egitto, cui tolse due perle per realizzare anche degli orecchini. La parure era la sua preferita, tanto che nel testamento volle inserire una clausola: quel set non poteva essere separato né venduto, ma sarebbe passato di mano in mano, da regina a regina. E così è andata: dopo di lei l’hanno indossata Alessandrina (moglie di Cristiano X), Ingrid (moglie di Federico IX) e ora Margherita, che ovviamente le è molto affezionata.
“Per Sua Maestà, i gioielli non sono solo gioielli. Ogni pezzo è un simbolo, intriso di ricordi, amicizie, continuità, vita come monarca regnante della Danimarca”, assicurano da Kongehuset, la casa reale. Per questo si è deciso di portarli tutti in mostra, parure compresa, per il Giubileo D'oro: potrete osservarla da vicino partire dal 14 gennaio, assieme ad altri pezzi del tesoro della corona danese, presso la Royal Danish Collection - Amalienborg Museum, nella mostra “A Queen's Jewel Case”.

 

I gioielli celebrativi

Se i gioielli della Corona restano un sogno, si può sempre ripiegare su altri. Più a portata di tasche... borghesi. Si tratta di quelli disegnati da Georg Jensen, brand danese chiamato a celebrare con il proprio design il Giubileo d'Oro.

Nel 1972, Margrethe ha accettato la corona con "L'aiuto di Dio, l'amore del popolo, la forza della Danimarca”. Queste parole pronuniciate da Sua Maestà al suo popolo, dal balcone del castello di Christiansborg il 15 gennaio 1972, sono state di ispirazione per i "Gioielli del Giubileo", nei quali si rintraccia una speciale simbologia: il cuore rappresenta l'amore delle persone, il lingotto d'oro l'aiuto di Dio e il cerchio la forza della Danimarca. Inoltre, le scanalature sono 50 come gli anni di regno, e si individua una M che sta per Margrethe.

Il disegno è di Ditte Bjerregaard e Sofie Elkjær Jensen, vincitrici di un concorso indetto da Georg Jensen all'inizio del 2021, e per ogni pezzo venduto viene devoluta una parte alla Fondazione Queen Margrethe e Prince Henrik che sostiene scopi culturali, scientifici e sociali.

Tra i cimeli commemorativi, segnialiamo infine anche i francobolli danesi che ritraggono la regina oggi e nel 1972 assieme allo stemma reale, quelli emessi dalla Groenlandia e isole Faroe (che fanno parte del regno di Danimarca) e la moneta con un nuovo ritratto della regina realizzato dallo scultore Kathrine S. Moseholm in cui Margherita II appare di profilo, ispirato dalla tradizione della scultura minimalista.

La newsletter Royality Show

Se il tema vi appassiona, iscrivetevi alla nuova newsletter gratuita Royality Show che giocando sulla crasi tra Royals e Reality Show vi aprirà ogni settimana una finestra pop sulle monarchie più glamour del mondo. Racconti, curiosità e retroscena delle storie che vedono protagoniste regine e sovrani, principi e principesse, duchesse e contesse. La corona all’ora del tè, tutti i giovedì a casa vostra. Ecco i link per iscrivervi:
La Repubblica

La Stampa

Il Secolo XIX

Messaggero Veneto

Il Mattino di Padova

Corriere alpi

Tribuna di Treviso

La Nuova Venezia
Il Piccolo

Gazzetta di Mantova

La Provincia Pavese
La sentinella del Canavese