Life
Foto di Gayatri Malhotra su Unsplash
Foto di Gayatri Malhotra su Unsplash  
Life

Aborto, a che punto siamo in Italia e nel mondo?

Mentre si guarda alla Polonia e nelle ultime ore agli Stati Uniti, dove una sentenza attesa per l’estate potrebbe impedire l'interruzione di gravidanza dopo la quindicesima settimana di gestazione in oltre venti stati, anche in Italia escono dati allarmanti sulla difficoltà di potersi sottoporre all’interruzione di gravidanza. A un anno esatto dalle celebrazioni per i 45 anni della legge 194 nel nostro Paese, è utile rivolgersi indietro per capire l’evoluzione delle varie posizioni e il punto a cui siamo arrivati oggi. E poi analizzare la situazione dell’aborto nel mondo, dove i Paesi sono classificati in cinque gruppi

7 minuti di lettura

Nella recensione su Call Jane, il film presentato al Sundance Film Festival che ripercorre le storie di un gruppo di donne nella Chicago anti-abortista degli anni Cinquanta, il Guardian ha scritto che il film offre un’analisi di “un passato che potrebbe spaventosamente diventare il nostro futuro”. Negli Stati Uniti, Roe V. Wade ha da poco compiuto 49 anni, ma la storica sentenza con cui la Corte Suprema degli Stati Uniti, grazie a lei, ha legalizzato l’aborto a livello federale, potrebbe non arrivare a spegnere cinquanta candeline (un estratto della bozza della Corte Suprema apparso su Politico in questi giorni sembrerebbe testimoniare l’intenzione