Photo by Becca Tapert on Unsplash  

Carlotta: "Lo amo ma non faccio più sesso con mio marito". Quattro consigli per ritrovare la voglia di fare l’amore

Carlotta e Pietro raccontano la loro storia, ma non sono l’unica coppia a vivere un calo della libido. Molti ricercatori la definiscono “recessione sessuale da pandemia” e tanti studi confermano la tendenza. Se un'inversione di rotta è possibile, questo è il momento giusto per tentarla

3 minuti di lettura

Carlotta, 44 anni di Padova, lo ammette senza problemi: con suo marito fa poco sesso da quando è iniziata la pandemia, più di un anno fa. E le cose, anche ora, non sono migliorate. Preoccupazioni, ansie e i mille impegni sono in cima ai loro pensieri e la voglia di fare l’amore pian piano è scivolata agli ultimi posti delle loro priorità di coppia. “Ci vuole anche la testa libera per eccitarsi e innescare il desiderio sessuale, e noi in questo momento non l’abbiamo. Tra lo smart working, la DAD a singhiozzo dei figli e la gestione faticosa degli impegni che sembrano essersi moltiplicati, Pietro ed io arriviamo a fine giornata esausti. Da quando è iniziata la pandemia i momenti solo per noi sono quasi pari a zero. Ci ritagliamo un po’ di intimità solo quando andiamo a letto la sera. Ma spessissimo appena appoggiamo la testa sul cuscino, ci facciamo qualche coccola e poi ci mettiamo a dormire. Certo qualche volta sesso lo facciamo, perché siamo sempre attratti l’uno dall’altra e ci amiamo, ma se penso a un anno fa, sicuramente la frequenza è notevolmente diminuita”.

 

Carlotta e Pietro non sono l’unica coppia a vivere un calo della libido. Molti ricercatori la definiscono “recessione sessuale da pandemia” e tanti studi confermano questa tendenza. Come la ricerca della Durex nell’ambito della campagna globale Safe is the new normal, che attesta che l’83% degli italiani ha sperimentato un netto calo del desiderio. C’è anche lo studio del Kinsey Institute che ha rilevato che il 24% delle coppie sposate ha avuto meno rapporti sessuali rispetto a prima dell’arrivo del coronavirus e che il 17% delle donne sono meno soddisfatte sia emotivamente che sessualmente. E gli uomini? Secondo uno studio della SIA, Società Italiana Andrologia, 6 uomini su 10 hanno sofferto di disfunzioni sessuali nell’ultimo anno.

 

Meno sesso per tutti: i motivi

A mettere a dura prova la sessualità sono stati diversi fattori. Non solo l’ansia per la salute e per il futuro, ma anche la paura e lo stress legati ai tanti problemi, soprattutto economici. A questi va aggiunto il cambio improvviso di vita: stare sempre a casa ha diminuito gli stimoli esterni, vivendo così giornate spesso simili e ripetitive, all’insegna della pesantezza e della noia. A incidere negativamente ci sono inoltre l’incertezza e la sensazione di essere in un tunnel dove si fa fatica a vedere la fine. Anche i rapporti familiari sono cambiati: la convivenza forzata ha fatto emergere problemi latenti, sia di coppia che con i figli, e ha ricreato nuovi equilibri gestionali, non sempre facili da vivere e da portare avanti.

A descrivere con chiarezza questa crisi dell’eros ai tempi del coronavirus è Emily Nagoski, sessuologa e ricercatrice, che in un articolo del “New York Times” paragona il desiderio sessuale e l’inibizione all’acceleratore e al freno di un’automobile. Anche se la pandemia ha rallentato, se non bloccato, il piacere di coppia, mentre speriamo di vedere la fine di questo periodo tanto difficile possiamo provare a rimetterci sui binari giusti, usare degli escamotage per togliere il piede dal freno e premere l’acceleratore, per ritrovare la voglia di fare l’amore.

 

 

Come riprendersi la propria vita sessuale

Cambiate punto di vista

È normale avere meno desiderio di fare l’amore quando si attraversa un momento di crisi e di difficoltà, come accaduto a molti durante la pandemia. “Ti senti come se il mondo intero, letteralmente l'aria che respiri, fosse una potenziale minaccia per te e la tua famiglia”, spiega al NYT la dott.ssa Nagoski. Per togliere il piede dal freno dell’inibizione e accendere la passione, la sessuologa consiglia un cambio nell’atteggiamento, piuttosto che nel comportamento. “Se fai sesso perché devi o ti senti come dovresti, non ne farai molto e probabilmente non ti piacerà", afferma l’esperta. "Non decidere solo di fare l’amore, prova a diventare una persona che ama il sesso."

 

Datevi un appuntamento hot

Sfatiamo un mito. Secondo una ricerca condotta dalla dott.ssa Nagoski è molto raro che le donne considerino il desiderio sessuale come qualcosa di spontaneo. Se a vederlo così è il 70% degli uomini, quasi il 90% delle donne sperimenta invece il desiderio reattivo: si ha voglia di fare sesso perché c’è una stimolazione erotica, come baci, carezze, abbracci... Il gran sesso quindi non accade per caso. Richiede intenzionalità e va pianificato. Quindi mettetelo in agenda, così da creare consapevolmente le condizioni affinché si inneschi la magia dell’eros e del piacere.

 

Andate a caccia di novità

Secondo la scienza, fare una nuova esperienze è un toccasana per l’eccitazione. Non parliamo solo di sesso, ma di tutte quelle situazioni mai sperimentate prima, che fanno aumentare la frequenza cardiaca. È vero, non si può andare a ballare ad un concerto o salire sulle montagne russe, ma potete comunque fare un allenamento intenso su Youtube oppure guardare un film dell’orrore assieme quando i figli sono a dormire. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che quando facciamo qualcosa di insolito e di eccitante con il partner, immediatamente appare ai nostri occhi diverso e più attraente.

 

Completate il ciclo dello stress

Per avere voglia di fare sesso bisogna dare un segnale al proprio corpo e alla propria mente che si è entrati in modalità relax e tutto quello che sentiamo come una minaccia è svanito. Per questo la dott.ssa Nagoski consiglia di “completare il ciclo di stress” e di fare delle cose che avvertano il fisico che il pericolo è passato. Ad esempio, andare a correre dopo aver finito di lavorare oppure farsi un bel bagno caldo. Questo stacco riporta a uno stato di rilassamento e di calma, che predispone e aumenta il desiderio sessuale.