L'iniziativa

Machines, Fashion Slaves, appuntamento al cinema con Mymovies

Nuovo appuntamento con il cinema nella sala virtuale di Mymovies dedicata all'hub ModaeBeauty. Il film della settimana, disponibile da venerdì per le successive 24 ore, è Machines, fashion slaves, documentario del 2016 sulle migliaia di operai che lavorano, vivono e soffrono in un ambiente lavorativo disumanizzato da cui è impossibile fuggire

1 minuti di lettura

Modaebeauty prosegue nella sua iniziativa, in collaborazione con Mymovies, per permettere ai nostri lettori di poter godere insieme della visione di film e documentari dedicati alla moda. Questa settimana - in collaborazione con Wanted Zone - presentiamo Machines - Fashion Slaves, un documentario - India, Germania, Finlandia, 2016, 75', diretto da Rahul Jain che rivolge uno sguardo attento sulle migliaia di operai che lavorano, vivono e soffrono in un ambiente lavorativo disumanizzato da cui è impossibile fuggire.

I film sono disponibili in streaming ogni venerdì dalle ore 21.00 fino alle successive 24 ore, quindi anche il sabato basta iniziare il film entro le 21.00 per vederlo tutto. Bastano pochi passaggi per essere pronti alla visione.

Come registrarsi

Registrarsi è semplicissimo, e vi consigliamo di farlo subito, basta cliccare qui, nella sala virtuale ModaeBeauty e immettere la propria email e una password. Una volta effettuata la registrazione, basta accedere con il proprio utente e password e compare il tasto "prenota".Basta cliccare e si potrà accedere, da venerdì 26 marzo alle ore 21, alla sala virtuale dove si potrà vedere il film e si potrà anche interagire con gli altri utenti tramite una chat live, per commentare insieme il film. Basta organizzarsi per tempo, e sarà un modo per vedere un film, virtualmente, insieme a tante altre persone che condividono la stessa passione e interesse per la moda. Un'esperienza che, oggi come oggi a causa della pandemia, ci manca come l'aria, e che abbiamo pensato di colmare grazie allo streaming.

Il film

Machines fashion slaves, il trailer

Il documentario del 2016, diretto da Rahul Jain, getta uno sguardo unico all’interno di una gigantesca fabbrica tessile in India per riflettere sul senso e il valore del lavoro della società contemporanea. Una riflessione necessaria soprattutto per chi ama la moda e il fashion, per compiere scelte sempre più consapevoli e innescare meccanismi virtuosi a cominciare dai comportamenti individuali.

La telecamera accompagna, attraversando i corridoi e le viscere di una struttura enorme e disorientante lo spettatore in discesa verso un luogo disumanizzato di lavoro fisico e di intenso disagio; un gigantesco fabbrica tessile in Gujarat, India. Nella sua interpretazione stimolante ma intima, osserva il regista Rahul Jain la vita dei lavoratori, la sofferenza e l'ambiente da cui difficilmente possono sfuggire. Con forte linguaggio visivo, immagini memorabili e interviste accuratamente selezionate degli stessi lavoratori, Jain racconta una storia di disuguaglianza, oppressione e l'enorme divario tra ricchi, poveri e le prospettive di entrambi