M5S, Grillo vede Conte: “Continuiamo a sostenere Draghi”. E ai parlamentari: “Non abbandono nessuno, ma voi credeteci fino in fondo”

E sui due mandati il fondatore ha chiarito la posizione: «Nessuna deroga»

Un abbraccio ai suoi “ragazzi” prima di prendere la parola e dare il via alla girandola di incontri pomeridiani. Beppe Grillo, arrivato a Montecitorio nel pomeriggio, saluta così i deputati del Movimento 5 Stelle: abbracciandoli uno per uno e rassicurandoli. «Se ci credete io non abbandono nessuno», le parole dell’ “Elevato”, il quale avrebbe ribadito il suo no a uno stravolgimento della regola del doppio mandato. Ma la precauzione, per Grillo, non è mai troppa. Abituato alle fughe di notizie in assemblea, il comico genovese – apprende l'Adnkronos – avrebbe chiesto ai parlamentari di iniziare il confronto, che si è svolto con tutti seduti in cerchio, posando il cellulare in un’urna. Sul futuro del governo Grillo ha chiarito che «continuerà a sostenere l'esecutivo».

Beppe Grillo non vuole deroghe al limite dei due mandati. Questo è in sostanza il pensiero espresso dal garante del M5s secondo quanto conferma chi ha partecipato a una delle riunioni organizzate con i parlamentari del Movimento alla Camera. Grillo, spiegano fonti parlamentari, ha chiarito che quello per lui è un principio fondante.

«Se ci credete dovete farlo fino in fondo, io non abbandono nessuno», avrebbe detto Grillo all'incontro con gli eletti del Movimento, in corso alla Camera.

Video del giorno

Degrado a Padova, il barista Facco: «Situazione tesa, minacciati da ubriachi e spacciatori»

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi