Giustizia, ok del Cdm alla fiducia sulla riforma Cartabia. Draghi: “Massima disponibilità ad ascoltare tutti”

 Il Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende, ha votato all'unaniminità l'autorizzazione alla richiesta di fiducia sulla riforma del processo penale. A chiedere l'autorizzazione direttamente il presidente del Consiglio Mario Draghi.

“Ho chiesto l’autorizzazione a porre la fiducia in Parlamento quando si fosse arrivati alla discussione in aula – ha spiegato il premier Draghi in conferenza stampa, al termine del Consiglio dei ministri – C’è un testo approvato all’unanimità in Consiglio dei ministri e questo è il punto di partenza. Siamo aperti a miglioramenti di carattere tecnico. Qualora ci fossero dei miglioramenti tecnici – e siamo molto disponibili a questo, il ministro Cartabia è molto disponibile – il testo tornerà in consiglio dei ministri. Da parte del Governo c’è la massima disponibilità a sentire tutti”.

Il tema affrontato dalla riforma della giustizia è "difficile ma ineludibile, il problema della durata dei processi è grave in Italia", ha aggiunto la ministra della Giustizia Marta Cartabia nella conferenza stampa. 

Video del giorno

Napoli, il maestro Riccardo Muti cade durante il festeggiamento dei suoi 80 anni

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi