La rivincita dei Jalisse comincia con una lettera del Presidente Mattarella

La coppia canora, vincitrice di Sanremo nel ‘97, racconta di aver scritto al Capo dello Stato che risponde con una lettera 

Correva l’anno 1997 quando la coppia i Jalisse vincono a Sanremo. Una vincita a sorpresa, talmente a sorpresa che dopo di quel successo i Jalisse si sono praticamente eclissati nel panorama canoro italiano. Ora, dopo quasi un quarto di secolo e 24 per un loro ritorno sul palco dell’Ariston, si riaffacciano alla ribalta. Con un disco, ma soprattutto con una lettera inviata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Che, legge, ascolta e poi incarica gli uffici di rispondere. A raccontarlo sono proprio loro (I Jalisse): «Apriamo la cassetta della posta e scopriamo una bella lettera che arriva dal Presidente della Repubblica Italiana Mattarella che attende l'invio del nostro nuovo cd #Voglioemozionarmiancora. Felicissimi!!!!».  Dopo il «record» dei tanti rifiuti la coppia composta dai coniugi Fabio Ricci e Alessandra Drusian si prende così una bella rivincita: «Poi realizzeremo il video di #speranzainunfiore (il titolo del loro ultimo disco, ndr); sarà un video dedicato al ricordo dei nostri nonni per celebrarli il 25luglio nella #giornatamondialedeinonniedeglianziani, appena istituita da Papa Francesco», scrivono i Jalisse sulla loro pagina social. Nel messaggio del Quirinale si cita direttamente un pezzo del disco, che la coppia canora ha dedicato "ai nonni purtroppo scomparsi in solitudine a causa del Covid-19". 

Video del giorno

Vitiligo, la malattia in "mostra" nel cortile pensile di palazzo Moroni a Padova

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi